Il noto fornitore di soluzioni di stampa 3D Stratasys ha siglato una partnership con Dassault Systèmes. L’obiettivo è quello di fornire strumenti di progettazione in grado di migliorare la funzionalità, l’efficienza e il rapporto di peso delle parti di produzione realizzate con la fabbricazione additiva. Le aziende hanno collaborato sulle funzionalità di progettazione e simulazione per la piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes, che supporta le stampanti 3D e i materiali FDM di Stratasys.
Tra le nuove funzionalità del settore si segnala l’ottimizzazione della progettazione per parti più leggere, stampate in 3D in un processo FDM, grazie all’utilizzo di una minore quantità di materiale rispetto alla tecnologia di fabbricazione tradizionale per ottenere le stesse prestazioni. Il risparmio in termini di peso aumenta l’efficienza e riduce il costo aldilà di quanto sia possibile con i processi di produzione tradizionali.
“Per consentire alla fabbricazione additiva di raggiungere il suo reale potenziale, gli ingegneri necessitano di strumenti in grado di consentire loro di controllare la libertà geometrica, in teoria illimitata, che essa offre. Grazie alla capacità di simulare completamente le caratteristiche uniche del processo FDM, siamo in grado di apportare un’accuratezza e una velocità senza precedenti al processo di progettazione e convalida”, ha affermato Scott Berkey, amministratore delegato di SIMULIA, Dassault Systèmes.
Membro da lungo tempo del programma per i partner SOLIDWORKS, Stratasys ha annunciato anche un componente aggiuntivo di GrabCAD Print per SOLIDWORKS. Il componente consente all’utente di fornire una stima delle parti senza uscire dall’ambiente SOLIDWORKS, rendendo la stampa 3D su Stratasys accessibile per l’intera comunità di professionisti del design e della progettazione di SOLIDWORKS. Le funzioni includono la selezione dei materiali, la scelta dell’altezza della sezione, l’orientamento della parte, il layout automatico e molto altro.