Un ritardo di mezz’ora voluto dal notaio per scardinare una strana sequenzialità di numeri 7. È nata così Tecnest, l’azienda di Udine punto di riferimento nelle soluzioni di supply chain e gestione della produzione, che da poco ha festeggiato i 30 anni di fondazione.

“Non ci siamo mai fermati. Siamo partiti quando l’informatica era una cosa per pochi e ci ritroviamo oggi con la tecnologia che pervade tutta la nostra quotidianità,” spiega Fabio Pettarin, presidente di Tecnest nonché socio fondatore insieme con Mario Chientaroli.

Obiettivo PMI

Tutto ebbe inizio da un’intuizione: “Nella nostra precedente esperienza in Zanussi ci eravamo accorti che le piccole e medie imprese, quelle che hanno sempre rappresentato l’ossatura economica dell’Italia, non venivano considerate quando si parlava di gestione e controllo della produzione. Abbiamo così deciso di mettere a disposizione delle realtà più piccole del settore manifatturiero l’innovazione e la tecnologia,” prosegue Pettarin.

Un’idea vincente perché Tecnest è stata tra le primissime aziende in Italia ad approcciarsi ad un mercato settoriale.

“Eravamo alla vigilia di quella rivoluzione informatica che ha cambiato radicalmente la nostra vita. Con Tecnest ci siamo messi al servizio delle imprese per metterle nelle condizioni, attraverso una miglior gestione delle informazioni, di pianificare, gestire e ottimizzare i loro processi produttivi attraverso la tecnologia informatica,” aggiunge Chientaroli. “Abbiamo quindi sviluppato uno dei primi software di schedulazione della produzione in Italia che oggi è diventato una suite completa per l’Advanced Planning & Scheduling, la Manufacturing Execution e l’operations management.”

Un futuro 4.0

L’industria 4.0 ha dato un nuovo impulso al settore delineando anche quelli che saranno gli sviluppi futuri.

“Oggi non si tratta esclusivamente di fornire un software e accompagnare le aziende verso i loro obiettivi strategici, ma mettere in campo un progetto dove la componente di know-how fa la differenza,” aggiunge Chientaroli. “Nel futuro prossimo troverà sempre più spazio l’ambito della consulenza per guidare le imprese verso le sfide dei mercati internazionali.”

Con il recente lancio della nuova soluzione web e smart FLEX for Industry 4.0, Tecnest risponde ai nuovi paradigmi introdotti dall’Industria 4.0 con un sistema capace di far dialogare macchine, oggetti e persone e che unisce collaborative manufacturing e Internet of Things.