Nell’era della digital transformation, la raccolta, organizzazione e analisi dei dati svolge un ruolo sempre più centrale nelle aziende.

Secondo IDC in questo contesto – e proprio per far fronte all’espansione senza precedenti dell’universo digitale -, sempre più organizzazioni stanno incorporando le potenzialità espresse dall’intelligenza artificiale e dalle tecnologie cognitive per modificare processi consolidati e ridefinire ruoli aziendali.

Un’indagine condotta su un campione di imprese italiane e proiettata sull’universo delle realtà del nostro Paese con più di 50 dipendenti evidenzia una nuova e forte propensione all’utilizzo del cognitive computing come strumento di business.

Di fatto, risulta che oltre il 70% delle imprese sta già impiegando soluzioni di tipo cognitivo per la trasformazione dell’organizzazione o lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi.