I dati rappresentano una risorsa di crescente importanza strategica per le imprese di tutti i settori dell’economia. Questo, però, mette i proprietari dei dati di fronte a una situazione problematica, poiché maggiore è il valore dei dati, maggiore è la necessità di misure di protezione che contrastano con gli imperativi di condivisione di un’economia basata su servizi, su dati sempre più complessi e su nuovi modelli di business digitali.

Per risolvere questo dilemma, dodici istituti Fraunhofer hanno trascorso gli ultimi due anni a lavorare su una soluzione chiamata Industrial Data Space. Recentemente hanno completato la prima fase del progetto in cui è stato definito un modello di architettura di riferimento per uno spazio dati protetto, basato sulle più recenti tecnologie IT.

Industrial Data Space è uno spazio virtuale per la condivisione sicura dei dati basata su interfacce di comunicazione standardizzate. La sua caratteristica fondamentale è la sovranità dei dati: consente agli utenti di monitorare e mantenere il controllo dei loro dati proprietari, decidendo chi ha diritto di accedervi e per quale scopo.

Obiettivo: creare uno standard

Le prime implementazioni sono state effettuate in settori diversi. Tra le altre cose, ad esempio, l’Industrial Data Space offre soluzioni per il monitoraggio in tempo reale dei trasporti alimentari.

Ora questo progetto di ricerca, per il quale il Ministero Federale tedesco della Pubblica Istruzione ha concesso un finanziamento di cinque milioni di euro, è pronto a passare alla sua seconda fase.

“Le aziende che operano in Germania e in tutta Europa possono essere certi che l’Industrial Data Space è un concetto che proteggerà i propri dati. E se potremo affermare tale concetto come uno standard internazionale, l’industria tedesca sarà la prima a trarne vantaggio,” afferma il ministro federale tedesco per l’istruzione e la ricerca Johanna Wanka.

“La Germania ha la grande opportunità di assumere il comando nella trasformazione digitale dell’industria, creando uno standard de facto che ha tutte le possibilità di essere adottato in tutta Europa e anche in tutto il mondo “, afferma Reimund Neugebauer, Presidente Fraunhofer-Gesellschaft. “La sovranità dei dati è la chiave del successo per molte aziende. La nostra iniziativa fornisce il quadro ideale per la sicurezza dei dati.”

I prossimi passi

Il prossimo obiettivo del progetto è quello di porre l’Industrial Data Space in relazione e in interazione con altre architetture di riferimento, quali quelle sviluppate dall’Industrial Internet Consortium statunitense o l’Industrial Value Chain Initiative giapponese.

Nelle catene di fornitura globale di oggi, infatti, il flusso dei dati non è limitato a un singolo paese e pertanto le aziende necessitano di soluzioni integrate e transfrontaliere.