“Il primo fattore di successo di una economia e di una società sono le persone, unico vero motore di innovazione, anche quando parliamo di digitalizzazione della manifattura.”

Sono queste le parole scelte da Patrizio Bianchi, assessore al Lavoro e alla Formazione della Regione Emilia Romagna, per illustrare i principi ispiratori del progetto “Bonfiglioli Digital Re-Training”, ideato per riqualificare chi già lavora e dotarlo delle nuove competenze digitali dell’Industria 4.0.

Verso uno stabilimento 4.0

In pratica, Bonfiglioli, azienda italiana della meccatronica e capofila di questa iniziativa, e Porsche Consulting, da anni supporto strategico di Bonfiglioli, implementeranno il modello “Bonfiglioli Digital Re-Training” nello stabilimento “Evo” che sorgerà a Calderara di Reno e che diventerà il più grande insediamento industriale del Gruppo in Italia.

Porsche Consulting ha supportato Bonfiglioli nella creazione del modello “Bonfiglioli Digital Re-training”, dal quale sono emerse le nuove esigenze organizzative, i gap di competenze ed i cambiamenti necessari nell’ambiente di lavoro nell’industria manifatturiera 4.0.

Da qui è scaturito uno specifico piano formativo che verrà realizzato con un investimento complessivo di 130 milioni di euro.

Il ruolo della Regione

Bonfiglioli collaborerà con la Regione per condividere gli esiti e l’analisi delle competenze, contribuendo all’aggiornamento delle qualifiche professionali del sistema regionale.

La Regione potrà quindi certificare le competenze acquisite dai lavoratori di Bonfiglioli in esito al piano formativo, oltre che programmare un’offerta formativa adeguata che permetta alle persone di conseguire qualifiche professionali funzionali all’inserimento nell’Industria 4.0.

Il progetto pilota coinvolgerà, già dai prossimi mesi, un primo gruppo di 15 dipendenti Bonfiglioli dello stabilimento Evo, e in seguito verrà coinvolta tutta l’azienda.

Si prevede inoltre di includere una percentuale di partecipanti tra i lavoratori interinali. Al progetto collabora anche la Fiom-Cgil, che raccoglie i lavoratori metalmeccanici.