Regione dopo regione, prosegue l’impegno di Intesa San Paolo nel sostenere il rinnovamento del nostro manifatturiero.

La banca – da mesi in tour per l’Italia per presentare il fondo “Progettare il Futuro” – ha infatti ora stretto un accordo con Confindustria Piccola Industria per destinare alle Marche 15 miliardi di euro a favore degli investimenti nell’Industria 4.0.

Beneficiarie dell’accordo sono le PMI del territorio, impegnate a misurarsi con le sfide lanciate da competitori ormai globali.

Le Marche sono tra le regioni più manifatturiere del Paese, ma il 90% delle imprese sotto i 50 dipendenti è ancora a bassa digitalizzazione.

L’accordo vuole aiutare le aziende a migliorare la loro capitalizzazione e a cogliere le opportunità offerte dalla digitalizzazione.

Da segnalare che i 15 miliardi potranno essere utilizzati anche per la formazione dei propri dipendenti.