Al via un nuovo e ambizioso progetto di formazione. L’ha ideato CA Technologies, pronta a raggiungere entro il 2020 ben 50 mila studenti europei sotto i 18 anni per motivarli a intraprendere percorsi di studio in ambito STEM (Science, Technology, Engineering and Maths) e far fronte alla carenza progressiva di professionalità tecnico-scientifiche.

Le iniziative che CA intende intraprendere contemplano tirocini degli insegnanti in ambito STEM, formazione contro gli stereotipi e i pregiudizi inconsci e il coinvolgimento di aziende del settore in nuove iniziative.

“La tecnologia sta trasformando ogni aspetto della nostra vita e le organizzazioni affrontano la trasformazione digitale per sostenere la propria presenza e competitività”, ha dichiarato Marco Comastri, General Manager EMEA di CA Technologies. “Per realizzare fino in fondo il proprio potenziale digitale, l’Europa deve dar vita a una collaborazione mirata fra i principali stakeholder – le istituzioni scolastiche, le imprese e gli enti pubblici – in modo da ovviare al deficit cronico di competenze STEM e, in particolare, allo squilibrio di genere”.

Una serie di studi, infatti, denunciano il fatto che il 44% degli adulti europei non possiede competenze digitali di base, nonostante in quasi tutte le occupazioni oggi siano richieste skill digitali.

Eppure, siamo di fronte al classico treno da non perdere: ad esempio, secondo l’European Institute of Gender Equality, la riduzione dello squilibrio di genere nelle materie STEM potrebbe portare a un incremento del PIL europeo pari a 610-820 miliardi di euro nel 2050.

A sua volta, la STEM4youth EU, ricorda che in Europa è prevista la creazione di 8,2 milioni di nuovi posti di lavoro in ambito STEM entro il 2025.

Presentato per la prima volta nel 2015, il programma Create Tomorrow è sostenuto dall’adesione di CA alla Coalizione per le competenze e le occupazioni digitali della Commissione Europea e si basa su un partenariato europeo che vede la partecipazione di soggetti dei settori dell’istruzione, della pubblica amministrazione e dell’industria.