Microsoft e Vodafone uniscono le forze. Le due società hanno deciso di avviare una collaborazione per offrire alle imprese italiane Microsoft 365 Business, la soluzione di Modern Workplace che integra le tecnologie di Office 365 e Windows 10, con soluzioni avanzate di gestione dei dispositivi in completa sicurezza, per assicurare la massima protezione dei dati aziendali e supporto all’adeguamento al nuovo regolamento generale per la protezione dei dati personali (GDPR).

Una collaborazione coerente con la strategia di Vodafone nell’aiutare le Pmi nel loro percorso di digitalizzazione e adeguamento verso il nuovo regolamento, che combina l’affidabilità e la qualità della rete Vodafone, con le soluzioni di sicurezza gestita di Microsoft, per offrire ai clienti la massima protezione nel traffico e nella gestione dei dati.

Vodafone è il primo operatore a rendere disponibile nel proprio marketplace la soluzione Microsoft 365, il cui obiettivo è proprio quello di rispondere alle esigenze del nuovo modo di lavorare dei dipendenti delle piccole e medie imprese, basato sempre di più sulla collaborazione, sulla mobilità in completa sicurezza con tool e device evoluti, aumentando la produttività e la creatività non solo individuale, ma anche collettiva, in qualunque luogo e momento.

I dati dell’ultimo rapporto Clusit (Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica) parlano chiaro: in Italia sono circa 10 miliardi di euro i danni causati dal crimine informatico, ogni 5 minuti un italiano è vittima del cybercrime, e le PMI sono spesso del tutto inconsapevoli dei rischi che corrono.

È da qui che nasce quindi l’esigenza di aiutare le imprese del nostro Paese a garantire la sicurezza dei dati dei loro clienti, soprattutto in un momento in cui, in vista dell’applicazione europea del GDPR, in Italia si stima che solo un’azienda su dieci sarà conforme al nuovo regolamento entro la data della sua applicazione. (Fonte: Osservatorio Information and Privacy School Management Politecnico di Milano 6 febbraio 2018).