Per i propri progetti in ambito farmaceutico Esisoftware ha selezionato i tablet Panasonic della linea Toughpad. La scelta è andata sui modelli fully rugged FZ-G1 e FZ-A2  entrambi dotati di display da 10,1’’ e di certificazione IP65.

“Le caratteristiche del mercato farmaceutico fanno sì che i dispositivi mobili debbano resistere a condizioni particolari, o addirittura essere lavati e disinfettati prima di entrare negli ambienti di produzione. I Toughpad Panasonic hanno tutte le carte in regola per essere utilizzati in questo ambiente, anche per il grande livello di mobilità che consentono,” spiega Mauro Chiaraluce, Sales & Marketing Manager Esisoftware.

I Toughpad Panasonic vengono utilizzati dai clienti di Esisoftware per progetti differenti; tra questi, una delle attività chiave è proprio il MES, che prevede l’utilizzo dei dispositivi mobili in produzione per supervisionare le attività, ricevere dati in tempo reale e addirittura assicurare presenza a bordo linea, dove la robustezza e l’affidabilità sono fondamentali.

Un esempio? Il progetto Manutentore 4.0, che aiuta gli addetti alla manutenzione del settore farmaceutico – ma non solo – nelle attività di ripristino di un fermo impianto.

Il progetto Manutentore 4.0 si pone l’obiettivo di ridurre al minimo i tempi di risoluzione del problema, cercando di minimizzare inefficienze gestionali come ritardi nella comunicazione dell’allarme e nella ricerca della informazioni. Il tutto semplicemente dotando il manutentore di un sistema in grado di reperire tali informazioni in tempo reale e di supportarlo nelle attività sul campo.

Al verificarsi del problema, infatti, il sistema SCADA dell’impianto lo comunica in automatico al sistema Manutentore 4.0, che una volta contestualizzato l’allarme cerca nel documentale la documentazione tecnica inerente precedentemente indicizzata (manuale, schemi elettrici, …), verifica la disponibilità delle parti di ricambio necessarie collegandosi con il magazzino ricambi, propone i dati storici di manutenzione (logbook) e le possibili soluzioni (Knowledge base) e invia il tutto in real time sul dispositivo Toughpad del manutentore.

Qualora i dati non risultassero sufficienti per risolvere il problema, il sistema mette a disposizione del manutentore applicazioni di Augmented Reality e Remote Assistance, tramite i quali può interagire in real time con l’impianto stesso o con il tecnico specializzato che lo guida da remoto.