I robot mobili assumono un’importanza crescente nella produzione. Sono caratterizzati da un impiego flessibile, si muovono autonomamente nell’ambiente di lavoro e possono collaborare gomito a gomito con l’operatore.

Il KMR iiwa vuole essere la risposta di KUKA a queste nuove sfide. L’assistente mobile esprime i suoi punti di forza soprattutto nell’industria elettronica, nel settore dei beni di consumo e in quello dell’automotive.

Collaborazione tra uomo e robot

Il KMR iiwa è una piattaforma robotizzata autonoma, su cui viene montato un LBR iiwa di KUKA adatto alla collaborazione tra uomo e robot.

La collaborazione sicura tra uomo e robot è garantita da scanner laser sulla piattaforma mobile e da sensori di coppia dei giunti snodati presenti su ogni asse del robot.

Un altro vantaggio per l’utilizzatore: per comandare la piattaforma robotizzata autonoma è sufficiente un solo sistema di controllo.

La piattaforma robotizzata autonoma assiste l’operatore

Il KMR iiwa si muove in modo del tutto indipendente. Non occorre neppure apportare modifiche costruttive allo stabilimento. Per questo motivo, il robot mobile è fondamentalmente adatto a tutte le operazioni di prelievo e alimentazione, eseguite finora soprattutto dall’uomo.

Può inoltre essere impiegato per l’alimentazione delle macchine, il cambio utensili su macchine utensili, l’automazione di laboratori, l’integrazione dei processi nell’industria dei semiconduttori o per l’intralogistica, quale la fornitura di componenti per la linea di montaggio.

L’Industria 4.0 nello stabilimento di produzione

Il robot autonomo rende la fabbrica più smart. Grazie alla navigazione libera e autonoma può sostenere soluzioni di automazione in rete. Questo gli consente di reagire con flessibilità alle diverse condizioni dell’ambiente o alle modifiche delle attività da svolgere.

Grazie inoltre alla sua integrazione di rete si può inserire senza soluzione di continuità nella logistica e nei processi di produzione. KUKA porta il robot mobile KMR iiwa nella produzione in serie. Industria 4.0 diventa sempre più una realtà tangibile.