L’Italia ha una grande tradizione nell’AI, a livello metodologico, tecnologico ed applicativo. In questo rinato entusiasmo scientifico, economico, produttivo e sociale è nata l’esigenza anche nel nostro Paese di unire le forze delle università e dei Centri di Ricerca per la creazione di un nuovo Laboratorio Nazionale CINI AIIS ”Artificial Intelligence and Intelligent Systems”.

Alla guida del Laboratorio vi sarà Rita Cucchiara, docente dell’Università di Modena e Reggio Emilia. L’iniziativa vede la partecipazione anche dei principali centri di ricerca italiani, come il Cnr, la Fondazione Bruno Kessler di Trento e l’Istituto italiano di tecnologia.

Puntare sull’eccellenza

Il laboratorio vuole creare le basi per un efficace ecosistema italiano dell’intelligenza artificiale, inclusivo di tutte le competenze e votato a evidenziare le eccellenze nazionali per rafforzare il ruolo scientifico e tecnologico dell’Italia in Europa e nel mondo.

Gli obiettivi sono ambiziosi, dal rafforzare la ricerca italiana al promuovere il trasferimento tecnologico al mondo delle imprese attraverso la creazione di start-up innovative e nuove forme di azioni imprenditoriali. Saranno anche coinvolte le PMI che hanno già prodotti di AI come asset strategici. Previsto anche il supporto agli stakeholder industriali italiani anche non IT, come automotive, moda, manifattura, agroalimentare, spazio nella loro crescita.

Le aree di ricerca

I temi di ricerca affrontati nel Laboratorio CINI sono molteplici, coinvolgendo aspetti teorici e metodologici, tecnologici e applicativi. Data la ricchezza di temi si definiranno gruppi di lavoro tematici, coinvolgendo tutti gli attori dei nodi dei laboratori CINI, fino ai centri di ricerca esterni pubblici e privati.

Le aree di ricerca si confronteranno anche nei diversi campi applicativi e saranno poste in relazione alle diverse iniziative scientifiche/tecnologiche italiane quali i cluster nazionali o i Competence Center di Industry 4.0 anche in relazione ad attività di ricerca industriale. Coinvolgeranno anche attraverso specifiche convenzioni le azioni per la Pubblica Amministrazione e per la società italiana.