Quali sono le sfide della trasformazione digitale? Quali le opportunità connesse ai nuovi modelli di mercato? Come coinvolgere gli imprenditori e creare opportunità di confronto? A questo domande ha risposto oggi l’EY Manufacturing Lab, il forum organizzato da EY in collaborazione con Mind the Change, con il supporto del main partner Samsung e dei partner Microsoft ed EXS Italia.

Il convegno ha rappresentato l’occasione per mostrare i risultati emersi dai tavoli di lavoro e una nuova occasione di dibattito e stimolo con personalità del mondo aziendale, delle università e istituzionale.

Gli incentivi spingono gli investimenti

“In un contesto di crescita della produzione industriale italiana, oltre il 70% delle imprese con il 40% degli occupati non innova a sufficienza”, dichiara Donato Iacovone, amministratore delegato di EY in Italia e Managing Partner dell’Area Med. “Negli ultimi due anni, però, il mercato è cambiato grazie agli effetti degli incentivi: il valore dei progetti di Industria 4.0 in Italia nel 2017 raggiunge un valore di circa 2,4 miliardi di euro con una crescita del 30% rispetto allo scorso anno. Tutto il sistema Paese deve puntare su questa dinamica”.

La digitalizzazione apre un nuovo fronte. “E’ necessario adeguare i modelli organizzativi rendendoli più agili in modo da consentire un miglior adattamento ai continui e repentini cambiamenti tecnologici,” aggiunge Marco Mignani, Med Industrial Products Leader di EY. “Cultura digitale e competenze sono i veri abilitatori della trasformazione digitale in azienda.”

L’esempio di FCA

Un concetto confermato da Antonio Bosio, Product and Solutions Director, Samsung Electronics: “La consumerizzazione dell’IT abilita anche un diverso modo di fare innovazione digitale all’interno delle imprese poiché tutti all’interno dell’organizzazione possono innescare riflessioni di grande valore. Infatti, la comprensione delle potenzialità di un dispositivo mobile è sempre più diffusa in azienda su tutti i livelli”.

Bosio è entrato nel concreto riportando il caso FCA dove nella fabbrica Alfa Romeo di Cassino: “Il progetto di digitalizzazione ha coinvolto tutti i dipendenti attraverso la dotazione dello smartwatch Samsung utilizzato in alcuni tratti della linea produttiva. La consumerizzazione dell’IT rappresenta un’opportunità ormai da qualche anno: i dispositivi consumer, come gli smartphone, tablet e wearable, possono essere facilmente riconfigurati per indirizzare esigenze specifiche dell’Impresa 4.0 poiché sono prodotti affidabili e sicuri, realizzati con grande economia di scala, semplici nell’utilizzo e capaci di evolvere nel tempo al modificarsi delle esigenze”.