Attiva nel settore della bioplastica di alta qualità, naturale e biodegradabile al 100%, Bio-on ha scelto l’automazione e i sistemi di gestione e controllo degli impianti di Siemens per il proprio sito produttivo di generazione di bioplastica a Castel San Pietro Terme, vicino Bologna.

Con l’obiettivo prefissato di rendere più efficiente il processo produttivo e azzerare gli errori, il polo si candida ad essere uno dei migliori esempi di Industria 4.0 nel settore della chimica verde e della bioplastica PHAs (poli-idrossi-alcanoati).

L’idea innovativa di Bio-on è stata quella di costruire, con il supporto di Siemens, un modello digitale dell’impianto (il cosiddetto digital twin), mettendo al centro della progettazione, l’automazione ed il dato.

“Basta con il dominio del ferro sul software – dice Marco Astorri, Presidente e CEO di Bio-on – la progettazione industriale deve essere al servizio dell’automazione: solo così si può fare vera efficienza, non solo energetica ma anche ottimizzazione di impianti”.

La tecnologia dietro l’impianto

I sistemi di controllo e supervisione di Siemens valorizzano le competenze e l’esperienza dei tecnici che supervisionano il processo produttivo e, grazie ai dati generati dalle macchine, possono prendere decisioni accurate basate su informazioni reali. Riducendo o azzerando gli errori per raggiungere altissimi standard produttivi.

Al sistema DCS Simatic PCS7 di Siemens, Bio-on ha affidato il controllo del processo del proprio impianto a Castel San Pietro Terme e la gestione dell’automazione. Il sistema di archiviazione dei dati di processo, integrato nel PCS7 e chiamato MIS (Management Information System), fornisce analisi e valutazioni in tempo reale per l’ottimizzazione dell’attività produttiva nel breve e lungo termine. Con MIS è possibile acquisire e visualizzare dati di processo, dati provenienti da analisi di laboratorio, dati relativi ai consumi di combustibili, efficienza, usura delle componenti ecc, per poi rappresentarli in varie forme graficamente significative e intuitive. Questi dati possono essere condivisi in rete sotto forma di tabelle riassuntive giornaliere, settimanali, mensili ecc. oltre che per generare trend o report.