L’Industria 4.0, sinonimo della quarta rivoluzione industriale, è un processo produttivo composto e definito da macchine completamente interconnesse tra loro, dove la flessibilità degli impianti è tale da consentire di personalizzare ogni singolo prodotto in funzione di ogni singolo cliente.

In questo scenario la conoscenza “digitale” è fondamentale per un progettista; infatti lo stesso concetto di impresa si sta avvicinando sempre di più ad una dimensione fortemente customizzata, tipica della flessibilità artigiana. Come valido aiuto a progettisti e disegnatori Tecniche Nuove Spa presenta la guida ad Autodesk Inventor Professional 2019.

Personalizzazione di un prodotto in una produzione industriale

Autodesk Inventor e Industria 4.0

La rivoluzione informatica ha permesso ai progettisti di migliorare non solo la propria capacità espressiva ma anche di velocizzare la loro produttività attraverso l’uso dei software di disegno bidimensionale, prima, e tridimensionale, poi. La digitalizzazione, quindi, ha permesso la creazione di in una vera e propria “idea progettuale tridimensionale”, permettendo così al designer di controllare appieno il processo creativo, dall’idea all’oggetto, inteso come prodotto finito, industrializzato o industrializzabile.

Progettazione 3D di un prodotto di design industriale

Autodesk Inventor è un programma tridimensionale parametrico che racchiude un insieme di strumenti che offrono al disegnatore, al progettista e al creativo la possibilità di costruire virtualmente qualsiasi oggetto destinato alla produzione manifatturiera.

Il software, infatti, consente l’intera gestione delle informazioni progettuali che vanno dall’ideazione, allo sviluppo, alla realizzazione di un qualsiasi oggetto, permettendo, così, il pieno controllo dell’intero ciclo di vita del progetto-prodotto, il cosiddetto PLM (Product Lifecycle Management).

Una tavola di progetto elaborata in Autodesk Inventor

La parametrizzazione, inoltre, creando parentele, gerarchie e relazioni vincolate tra gli elementi che compongono il manufatto virtuale, permette di intervenire con velocità e facilità sul modello tridimensionale realizzato, rendendo così estremamente flessibile e dinamico il lavoro progettuale.

Modellazione parametrica di un prodotto industriale

Un software parametrico, infatti, permette di disegnare oggetti tridimensionali usando programmi di scrittura contenenti la definizione delle funzioni matematiche rappresentanti la geometria digitale dell’oggetto. Vengono quindi combinate forme di calcolo tra di loro diverse, definendo in modo estremamente preciso ogni minima variazione di superficie o volume grazie alla gestione dell’impostazione dei parametri.

Il software permette di progettare, visualizzare e verificare il progetto tridimensionale utilizzando gli strumenti della modellazione parametrica applicati alle singole parti che compongono il manufatto, consentendo, inoltre, di generare documenti, disegni e animazioni che, pronti per la produzione, vengono aggiornati automaticamente a ogni cambiamento apportato al modello.

La modellazione parametrica di Autodesk Inventor permette di visualizzare, verificare e modificare dinamicamente il progetto prima di mandarlo in produzione

Autodesk Inventor, quindi, non solo permette di creare prototipi digitali tridimensionali parametrici ma anche, sfruttando l’insieme degli strumenti per la simulazione dei prodotti e la comunicazione progettuale, consente la loro gestione prima ancora della loro effettiva realizzazione.

Creazione del prototipo digitale di un giunto personalizzato

Acquista la tua copia scontata