La crescita e l’impatto della cyber-security, in quasi tutti gli aspetti del business moderno in Europa, richiedono delle soluzioni locali. Per soddisfare questa esigenza e supportare le industrie a livello locale UL, organizzazione globale impegnata nella scienza della sicurezza, ha appena inaugurato un nuovo laboratorio a Francoforte, coniugando l‘inaugurazione ad un forum di due giorni sulla cyber-security.

Il forum ha riunito i diversi attori del comparto tra cui industriali, esponenti dell’ambito della ricerca e ospiti politici. Sessioni specifiche sono state dedicate alle minacce emergenti in materia di cyber-security come ad esempio attacchi ai canali laterali, diventati famosi attraverso le vulnerabilità “Spectre” e “Meltdown”; inoltre sono stati effettuati management briefing con dimostrazioni e discussioni. Oltre a partecipare al forum e all’apertura del laboratorio, i partecipanti hanno avuto l’opportunità di scambiarsi informazioni e ampliare il proprio network.

“E’ assolutamente necessario che noi – in qualità di organizzazione globale impegnata nella scienza della sicurezza – affrontiamo il problema della cyber-security nel nostro mondo moderno e connesso” ha detto Ingo M. Rubenach, vice presidente di UL per le regioni dell’Europa centrale, orientale e meridionale. “Il nostro obiettivo è quello di aiutare i nostri clienti ad avere successo nella gestione dei rischi inerenti alle tecnologie connesse, alla digitalizzazione e alla cyber-security. Questo ci consente di aiutarli a proteggere il loro brand in un mercato globale.”

Presentazione di Ingo M. Ruebenach, VP della regione CES in UL

Lo schema IECEE (il sistema IEC per gli schemi di valutazione della conformità per apparecchiature e componenti elettrotecnici) ha ufficialmente riconosciuto ad UL lo status di National Certification Body, che permette al nuovo laboratorio di cyber-security di Francoforte, di effettuare servizi di cyber-security per l’Europa. Oltre al riconoscimento dello standard IEC 62443-2-4, UL è il primo ente di certificazione globale ad essere riconosciuto per gli standard dell’Industria 4.0 IEC 62443-3-3 e IEC 62443-4-1. Questo significa che i clienti di UL possono ora usufruire di servizi globalmente riconosciuti di test, certificazione e formazione in merito alla cyber-security e beneficiare di un efficiente accesso al mercato in Germania, Europa e in tutto il mondo.

Il nuovo laboratorio di cyber-security di UL a Francoforte offre una gamma completa di servizi per supportare le moderne tecnologie connesse, compresa una serie completa di servizi di training, test e certificazione, creati sulla base degli standard e che si rivolgono trasversalmente a diversi settori quali: elettrodomestici, illuminazione, HVAC, elettronica e industry 4.0. Per maggiori informazioni su UL e la cyber-security è possibile vistare il sito ul.com/cybersecurity.

Tour e descrizione del nuovo laboratorio di cyber-security

FOTO in apertura: Taglio del nastro. Da sinistra Patricia A. Lacina, Console Generale del consolato US di Francoforte. Herbert Hunkel, sindaco della città di Neu-Isenburg. Ingo M. Ruebenach, VP della regione CES in UL. Rachna Stegall, VP dell’area ‘Connected Technologies’ in UL. Don Talka, SVP Ingegnere Capo in UL.