GE Additive ha dimostrato al recente Formnext la sua soluzione software per flussi di lavoro digitali e ha annunciato l’intenzione di offrire una suite di servizi sicuri da commercializzare alla fiera RAPID + TCT nel del prossimo maggio 2019.

Oggi l’industria che fa uso di produzione additiva utilizza una vasta gamma di strumenti di preparazione alla costruzione, tecnologie, interfacce e licenze, che creano un ulteriore livello di complessità per i progettisti di gestire e navigare durante la progettazione Cad per il processo di stampa.

Secondo GE Additive una mancanza di interoperabilità dovuta a diverse interfacce, tipi di file e esperienze utente può portare a errori e ritardi per la comunità di ingegneri progettisti e gli operatori di macchine.

La strategia software di GE Additive, allora, si incentra sulla semplificazione del processo additivo e sull’abilitazione di un flusso di lavoro interoperabile. La sua visione è di creare un’esperienza comuneattraverso uno strumento sicuro e intuitivo che riduce le iterazioni di progettazione e accelera il tempo di stampare una buona parte, secondo l’intento progettuale.

Secondo GE Additive, migliorare il flusso di lavoro e ridurre gli ostacoli all’adozione della produzione additiva comporta la combinazione di diversi elementi.

Serve un workflow di preparazione della compilazione semplificato e sicuro che copra l’intero processo di progettazione.

Servono servizi di preparazione delle build interoperabili disponibili per i fornitori CAD, velocità e precisione della simulazione accoppiata alla compensazione termica iterativa, miglioramento delle prestazioni di slicing, processore di generazione off-machine, architettura aperta, approccio di partnership.

Una partnership chiama l’altra

Allo scopo GE Additive ha annunciato accordi di partnership con i principali fornitori di software del settore additivo, AutodeskPTCSiemens PLM Software e Vera Security per rispondere all’esigenza di flussi di lavoro digitali semplificati, interoperabili e sicuri.

La società ha inoltre avviato un accordo di collaborazione con Dassault Systèmes.

La collaborazione con i partner consente a GE Additive di fornire servizi di preparazione alla costruzione direttamente negli strumenti di scelta per i progettisti.

L’integrazione di questi servizi nel set di strumenti CAD del progettista dovrà consentire di risparmiare tempo, riduce gli errori, consente build più accurati e accelera l’adozione della produzione additiva attraverso l’accesso sicuro alle macchine GE Additive.

Per progettare in additivo servono feedback

GE Additive ha annunciato che sta reclutando clienti per a partecipare ai beta test, attraverso il suo programma di consulenza software e di anteprima tecnica.

Come ha detto Lars Bruns, software leader di GE Additive, “Il feedback è un’attività critica nello sviluppo di qualsiasi sistema software. Nei prossimi otto mesi, cercheremo input da parte dei nostri utenti per aiutarci a ispezionare, adattare e iterare il nostro software in vista del lancio commerciale“.