Si è tenuto a L’Aquila, presso la sede di Confindustria Abruzzo, il battesimo di Match 4.0, il Digital Innovation Hub Abruzzo.

“Costituita da tutte le associazioni Confindustriali abruzzesi”, ha affermato il presidente Agostino Ballone, “MATCH4.0 costituisce la vera e propria porta di accesso per le imprese al mondo di Industria 4.0 perché mette a loro disposizione, direttamente o attraverso partner selezionati, servizi per introdurre tecnologie 4.0, sviluppare progetti di trasformazione digitale, accedere all’ecosistema dell’innovazione a livello regionale, nazionale ed europeo. MATCH4.0 dispone di una rete di sportelli territoriali coincidenti con le varie sedi delle associazioni confindustriali che hanno messo a disposizione propri funzionari per intercettare e orientare le richieste delle imprese verso gli attori della trasformazione digitale.”

Il coordinatore dell’associazione, Lino Olivastri, ha sottolineato che: “La visione è quella di attivare un network territoriale dell’innovazione composto da università, player industriali, centri di ricerca, parchi scientifici e tecnologici, Competence Center, cluster, poli di innovazione, incubatori di start-up, spin-off, FabLab, fondazioni, investitori, enti locali. Il Digital Innovation Hub, nodo essenziale di questa rete, si configura come una cinghia di trasmissione dell’innovazione tra quello che rappresenta l’ecosistema dell’offerta e quello della domanda rappresentata dalle PMI del territorio. Inclusività e collaborazione sono le parole d’ordine per lo sviluppo della neonata struttura territoriale, poiché l’obiettivo è di includere e collaborare le altre realtà dell’associazionismo datoriale e delle attività di promozione imprenditoriale regionale”.

Il direttore Andrea Bianchi ha evidenziato a sua volta come: “MATCH4.0 sia parte della rete dei Digital Innovation Hub di Confindustria – attraverso la quale ha accesso alle opportunità derivate dal sistema confindustriale – e della rete europea dei Digital Innovation Hub, istituiti dalla Commissione Europea nel 2016 con il documento “Digitising European Industry” per promuovere la trasformazione digitale delle imprese, essendo inseriti nel catalogo presente nella piattaforma della S3 Strategy Europea”.