Accordo triennale tra Gruppo Hera e H-Farm per rinforzare i legami tra impresa e innovazione con la formazione sul campo. La multiutility sarà impegnata in una serie di attività con l’incubatore d’impresa H-Farm, centro d’innovazione europeo ed erogatore di formazione digitale dai bambini agli adulti.

Il Gruppo Hera, la multiutility nata nel 2002 dall’integrazione di 11 aziende municipalizzate emiliano-romagnole, quotata in Borsa e specializzata nei settori ambiente (gestione rifiuti), idrico (acquedotto, fognature e depurazione) ed energia (distribuzione e vendita di energia elettrica, gas e servizi energia), ha sempre dedicato importanti risorse alla formazione e allo sviluppo del proprio personale.

E ora più che mai, con la necessità di cavalcare la rivoluzione digitale in corso, avverte la necessità di garantire una formazione continua efficace sui temi del digitale ai suoi 9mila dipendenti distribuiti in Italia, aprendosi anche all’esterno.

L’obiettivo è quello di cogliere le sfide dei macro-trend della quarta rivoluzione industriale, che attraverso automazione e piattaforme digitali sta profondamente mutando modelli di business, logiche organizzative e modalità di lavoro.

Poiché l’innovazione è una leva strategica per Hera, tanto quanto sostenibilità ed economia circolare, con H-Farm svilupperà iniziative congiunte su aree tematiche di interesse comune.

«Come emerge dal report The Future of Jobs, presentato in occasione del World Economic Forum», commenta Tomaso Tommasi di Vignano, presidente esecutivo del Gruppo Hera.

«Il futuro a cui andiamo incontro darà luogo a professioni del tutto inedite, che ora non sappiamo nemmeno immaginare e, anche per svolgere i lavori attuali, sarà sempre più cruciale investire su nuove competenze. Scenari di questo tipo, dunque, testimoniano la bontà del protocollo siglato da Hera e H-Farm, un accordo che crea sinergie importanti, scommette su formazione e innovazione ci permette di creare valore condiviso a vantaggio di tanti stakeholder, interni ed esterni alle due aziende».

Dall’incubazione di aziende alla formazione di nuovi modelli di pensiero

H-Farm è la piattaforma d’innovazione in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa e formare giovani e imprese in un’ottica digitale. Fondata da Riccardo Donadon nel gennaio 2005 a Ca’ Tron in provincia di Treviso, fin dall’inizio ha riunito in un unico luogo formazione, investimenti e consulenza alle imprese.

Dalla sua nascita a oggi ha investito 27,3 milioni di euro per supportare lo sviluppo di oltre un centinaio di imprese innovative e lavora attivamente con oltre 200 brand internazionali, che supporta nel cogliere le opportunità offerte dalla trasformazione digitale.

«Oggi più che mai è determinante investire sulla formazione», afferma Riccardo Donadon, AD di H-Farm, quotata da novembre 2015 nel segmento Aim di Borsa italiana. «Il protocollo che abbiamo siglato insieme ad Hera va proprio in questa direzione: aggiornare le competenze, valorizzare quelle già esistenti, portare nuovi modelli di pensiero e soprattutto offrire ai giovani gli strumenti per affrontare al meglio le sfide del domani».

Formazione giovani 1: focus sui figli dei dipendenti

Un primo livello di collaborazione riguarderà i figli dei dipendenti Hera, le generazioni future at work, per esempio con il Corporate Digital Day (5-14 anni in tre fasce di età), in cui i figli affiancano i genitori o altri dipendenti in attività su processi digitalizzati (laboratorio esperienziale), per acquisire consapevolezza sull’impatto del digitale nelle attività lavorative e favorire lo scambio intergenerazionale e l’educazione al digitale.

Saranno poi previste agevolazioni per l’iscrizione ai percorsi di formazione di H-Farm (come H-International School, Summer Camp per bambini, Summer Program per studenti universitari e post laurea) per i dipendenti e i figli dei dipendenti Hera e l’inserimento degli stessi percorsi nel panel delle iniziative welfare del Gruppo, comprese delle borse di studio per corsi universitari in ambito di digital management.

Formazione giovani 2: alternanza scuola-lavoro

Trovando il punto d’accordo su aree tematiche di interesse comune come il digitale, l’economia circolare e la customer experience, le due realtà potranno sviluppare dei percorsi di alternanza, sia con studenti presso H-Farm che potranno visitare Hera e, viceversa, con studenti in alternanza in Hera, che potranno fare un tour in H-Farm, cuore dell’innovazione tecnologica.

Si potranno formare anche tutor interni ed esterni sull’importanza delle tematiche digitali e sulle applicazioni nel mondo aziendale per poi trasferirle a cascata sugli studenti in alternanza.

Creare ponti tra formazione, impresa e innovazione

Gli studenti del corso di laurea in Digital management di H-Farm – Ca’ Foscari di Venezia potranno accedere con project work e stage all’esperienza organizzativa e di business di Hera e al suo Digital Lab interno.

A loro volta, i dipendenti Hera potranno acquisire competenze trasversali con carattere applicativo nell’ambito del digitale e con metodologie innovative, per esempio con un progetto esperienziale/laboratoriale sul digitale di tre giorni per quadri, dirigenti e professional.

Senza escludere l’utilizzo dei sistemi didattici più innovativi che H-Farm può mettere loro a disposizione, come il gaming e la realtà virtuale. Quando l’Italia funziona e fa rete e, virtuosamente, facendo rete funziona sempre meglio.