La sicurezza dei lavoratori passa anche dalla blockchain. Una prova arriva dalla collaborazione a tre siglata dall’Università di Harvard, il think-tank New America e la nota società di abbigliamento Levi Strauss & Co.

L’idea è quella di sviluppare un sistema basato su blockchain progettato per aumentare gli audit esterni relativi alle condizioni di salute e di sicurezza della fabbrica con le auto-segnalazioni fornite dagli stessi lavoratori.

Partecipazione e trasparenza

Il progetto pilota partirà, già quest’anno, in tre fabbriche attive in Messico e che impiegano 5 mila lavoratori.

Grazie all’indagine annuale elaborata con i dati forniti dagli stessi lavoratori attraverso la blockchain, i partecipanti considerano l’iniziativa un primo passo cruciale nella valutazione trasparente delle condizioni di lavoro nelle fabbriche.

Il sondaggio basato su blockchain utilizzerà un indice sviluppato dalla scuola di specializzazione in salute pubblica dell’Università di Harvard. Il progetto è finanziato attraverso una sovvenzione del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.