Entro il 2020 l’80% delle aziende avvierà nuove iniziative di data management e data monetization. Parola di Idc. L’obiettivo è di rafforzare la propria posizione, innovare i processi e generare nuovi flussi di entrate.

Le pratiche di data management permettono di trasformare i dati in conoscenza, gestendo e ottimizzando il ciclo di vita degli stessi; la data monetization consente di trasformare i dati in ricavi. Stando a un’indagine condotta a livello mondiale da IDC nel 2018, il 67% delle aziende sta creando capacità di data management, il 43% di data monetization.

La scommessa del data management è di rendere disponibile il dato giusto nel posto, momento e formato giusto, e a tutti gli utenti. Aumentando la qualità e la consistenza del dato, è possibile migliorare i processi decisionali, diminuire i costi e i rischi, accrescere la possibilità di generare ricavi.

Tuttavia, espandendosi l’universo digitale e l’ammontare di dati, diventa anche imperativo creare capacità di data management in grado di scalare alla stessa velocità. IDC stima che nel 2025 il mondo genererà 163 ZB di dati: questo volume senza precedenti porrà sotto enorme pressione le organizzazioni IT aziendali, che dovranno gestire l’infrastruttura e mantenere i dati sicuri e disponibili in ogni momento.