Fujitsu Italia e TIM siglano un Protocollo d’Intesa per instaurare un “think table” congiunto. Al centro l’innovazione delle reti e lo sviluppo di servizi a valore aggiunto, sfruttando pienamente 5G, blockchain e Quantum Computing.

Obiettivo della partnership è quello di avviare un nuovo sodalizio tecnologico per esplorare soluzioni di networking di ultima generazione basate sulle tecnologie emergenti.

Le soluzioni in campo e in arrivo

Per quanto riguarda il 5G, TIM ha già introdotto diverse soluzioni applicative. Per il Quantum Computing, Fujitsu offre la soluzione Digital Annealer. Per la blockchain, l’obiettivo è ideare soluzioni per potenziare l’efficienza dell’attuale infrastruttura di TIM.

In questo contesto, con un approccio di “co-creation”, Fujitsu e TIM lavoreranno fianco a fianco per sfruttare al massimo le potenzialità offerte dalle reti 5G e accelerare la trasformazione digitale in settori come automotive, utilities, finanza e manifattura.

Le due società, parallelamente, esploreranno modalità innovative per fornire l’abilitazione alle reti 5G, la connettività dell’Internet delle Cose e la prevenzione delle frodi, attraverso l’utilizzo della tecnologia blockchain.