Intelligenza artificiale, realtà aumentata e Internet of Things possono trasformare e migliorare radicalmente la relazione con il cliente finale e la sua esperienza dei brand.

Il messaggio giunge dall’evento Modern Customer eXperience, organizzato a Milano da Oracle per un folto pubblico di aziende.

Introdotto e stimolato dalla visione del Senior Vice President di Oracle Marketing Cloud, Shashi Seth, è stato arricchito dai punti di vista di importanti attori del mercato italiano. Agenzie e associazioni del settore e del mondo accademico come Publicis Media, IAB Italia e Leadin’Lab del Politecnico di Milano hanno delineato i confini e le opportunità di nuovi scenari in cui l’intreccio tra “connected data”, “connected intelligence” e “connected experience” trasforma e migliora drasticamente la capacità di relazionarsi con i clienti finali, in modo sempre più rilevante e coinvolgente.

Il cliente al centro

Inoltre, le diverse testimonianze di aziende, clienti di Oracle, hanno spiegato concretamente come le tecnologie innovative possono produrre risultati visibili anche nell’immediato. Oracle, infatti, rende disponibili l’innovazione direttamente all’interno delle soluzioni cloud a supporto dei vari processi aziendali.

“L’avvento del digitale è stato il driver di una trasformazione e allo stesso tempo l’opportunità per trovare soluzioni alle sfide che ha sollevato”, ha affermato Marco Ferraris, Country Leader CX di Oracle Italia, in apertura dell’evento.

La giornata, ha proseguito Ferraris, è stata “l’occasione per riaffermare una nuova pervasività e centralità delle strategie relazionali, a partire dal marketing, abilitate dall’innovazione cloud, nella costruzione di una Customer eXperience che moltiplichi efficacemente l’impatto delle azioni di vendita e di supporto al cliente.”