SCHUNK sarà presente a MECSPE 2019 con la Divisione Tecnica di Serraggio (Pad. 2 Stand H21) e la Divisione Sistemi di Presa (Pad. 5 Stand M55).

Il nuovo modulo VERO-S NSE-A3 è stato sviluppato da SCHUNK appositamente per le machine a carico automatizzato.
Foto: SCHUNK

In fiera saranno così presentate alcune novità. Il nuovo modulo VERO-S NSE-A3 è stato sviluppato da SCHUNK appositamente per le macchine a carico automatizzato. Il modulo è parte integrante dell’ampio sistema modulare VERO-S, che permette più di 1.000 combinazioni possibili per un bloccaggio pezzo efficiente. Per un processo affidabile di cambio pezzo e cambio attrezzatura, il modulo NSE-A3 è dotato della funzione di pulizia. Inoltre, il tappo a molla previene l’entrata di trucioli e sporco all’interno dell’interfaccia di cambio. Il nuovo modulo beneficia di tutte le caratteristiche del sistema a punto zero: elevata forza traente di 8.000 N che arriva fino ai 28.000 N con l’attivazione della funzione turbo e di una stabilità del corpo base tale da assorbire con tutta sicurezza coppie di ribaltamento ed elevate forze trasversali.

Inoltre, SCHUNK ha ampliato la gamma delle pinze per piccoli componenti, introducendo MPC (foto in apertura), ideale per applicazioni semplici di assemblaggio e manipolazione. A controllo pneumatico, grazie al design compatto e alla disponibilità di svariate taglie, MPC è particolarmente adatta a coprire un ampio range di applicazioni nell’assemblaggio e nell’automazione nel settore plastico. MPC è disponibile in 6 taglie, tra i 16 N i 270 N, e con una corsa massima della griffa tra i 2.5 mm e i 15 mm. Anche le taglie più piccole con un peso di soli 50 g consentono la manipolazione di carichi fino a 80 g, mentre le taglie più grandi sopportano un carico massimo di 1,3 Kg. MPC è garantita per 12 mesi o per 7 milioni di cicli. La pinza può essere dotata di un nuovissimo sensore magnetico SCHUNK J02, in modo da poter ottenere un modulo di presa completo da un unico produttore.