MECSPE 2019 sarà per Alleantia la vetrina ideale dove poter presentare le sue ultime innovazioni finalizzate all’Industry 4.0 Plug&Play.

Quest’anno la Platform Company pisana esporrà nel Pad. 6 – Stand H60, al fianco di Advantech, a conferma della strategia di Co-Creation varata dalla multinazionale taiwanese, che ha scelto Alleantia quale unica azienda partner non asiatica per lo sviluppo e commercializzazione di soluzioni IoT end-to-end integrate fra il software Alleantia embedded negli IoT Gateway di Advantech e le applicazioni IT realizzate dall’ecosistema congiunto dei partner ISV/SI sulla piattaforma IoT WISE-PaaS in cloud di Advantech.

MECSPE 2019 sarà anche l’occasione per essere a fianco del partner Dgroove, che esporrà l’integrazione della propria applicazione IoT di telemetria e manutenzione predittiva “connected by Alleantia” ospitata sulla piattaforma ThingWorx. Grazie alla raccolta dei dati continua, la soluzione consente all’utente di monitorare da remoto le performance di più macchinari di tipologie molto diverse dislocati in diverse zone geografiche e prevederne con largo anticipo i guasti.

Alleantia sarà anche tra i partecipanti al progetto Lighthouse Plant di Ansaldo Energia che sarà presentato al Tunnel dell’Innovazione di MECSPE 2019, l’unico relativo a un’azienda che ha fabbriche in Italia e proprietà italiana che investirà 14 milioni di euro in un piano triennale di ricerca e sviluppo industriale basato sulle principali tecnologie digitali del Piano Industria 4.0. Un progetto che interesserà l’intero processo manifatturiero dei due siti produttivi Ansaldo Energia di Genova e a proposito del quale gli esperti Alleantia potranno fornire dettagli riguardo alle modalità di interconnessioni delle macchine.

La tecnologia “connected by Alleantia” sarà presente anche nello stand del costruttore partner Biglia (Pad. 2 – Stand L55), per l’interconnessione in chiave 4.0 del nuovissimo centro di tornitura universale B620YS per la lavorazione ad alte prestazioni da barra e da ripresa.

La tecnologia di Alleantia si pone oggi come una soluzione plug&play intuitiva e potente per realizzare la cosiddetta Industria 4.0, potendo soddisfare pienamente la crescente domanda di un sempre più rapido ed efficace deployment di progetti IoT industriali.

L’offerta Alleantia consiste di un software multipiattaforma, disponibile per Windows e Linux, capace di collegare semplicemente “Plug&Play”, in pochissimi minuti e senza programmare, qualsiasi dispositivo industriale (macchina utensile, robot, PLC o semplici sensori) al mondo informatico, ovvero alle così dette IoT Apps.

L’esclusività della soluzione Industrial IoT Alleantia si basa sulla sua tecnologia Xpango che, con una Library of Things con più di 5.000 drivers e le sue Digital Twin IIoT Apps con interfacce pronte all’uso, permette di connettere in modo rapido le macchine e dispositivi industriali (CNC, PLC, robot, inverter, sensori, contatori di energia, etc.) e di raccogliere dati telemetrici, parametri di funzionamento e allarmi per trasferirli alle applicazioni IT (on-premise e in-cloud), operando in modalità bidirezionale.

“Proprio agli sviluppatori di questa nascente categoria di applicazioni informatiche – dichiara Stefano Linari, CEO di Alleantia – è destinato il nostro programma di partnership e collaborazione con gli sviluppatori di applicazioni e gli integratori di sistemi IT. E’ proprio grazie anche al nostro ampio e competente ecosistema di partner certificati che, adesso, oltre 5000 dispositivi industriali possono essere collegati, tramite un clic, alle applicazioni più disparate, dai sistemi gestionali alla realtà virtuale, dai MES ai CRM, dai software di intelligenza artificiale e di machine learning a quelli di monitoraggio degli asset produttivi”.