Cisco e Allentia presenteranno a SPS IPC Drive Italia (28-30 maggio, Parma) la soluzione Connected Machine. Inserita in un progetto di Industry 4.0, è in grado di fornire numerosi e reali vantaggi in termini di produttività e qualità dei prodotti.

Questa soluzione crea un canale di comunicazione bidirezionale fra i sistemi industriali e le applicazioni, permettendo di estrarre i dati dalle macchine e inviarli alle applicazioni che ne hanno bisogno. A loro volta, le applicazioni inviano alle connected machine i comandi necessari per controllare l’impianto produttivo. Sugli apparati di Edge Computing Cisco, che integrano funzionalità di switching, routing, firewalling e computing, l’applicazione ISC di Alleantia, tramite i suoi driver plug&play, permette di scambiare dati in modo sicuro con più di 5.000 dispositivi industriali. L’integrazione con la piattaforma Cisco Kinetic EFM completa la soluzione aggregando, elaborando e instradando i dati verso le diverse applicazioni che li utilizzano.

Grazie al recentissimo potenziamento della propria libreria di oltre 5000 driver di dispositivi industriali, con l’aggiunta della nuova funzionalità dei driver per l’acquisizione dei file audio, l’edge-software I4.0 “Plug&Play” Alleantia abiliterà l’applicazione AiProd di proprietà di iProd srl, che sfrutta la tecnologia Acoustic Insight di IMB, per realizzare l’integrazione combinata dei dati IoT e dei file audio acquisiti dai macchinari con il sistema di intelligenza artificiale in-cloud Watson di IBM per il riconoscimento del pattern acustico.

Il secondo caso applicativo esposto in stand (Pad 4, Stand 012/014) evidenzia l’interoperabilità della soluzione Industry 4.0 di Alleantia, utilizzata per l’interconnessione “Plug&Play” del controllo numerico Heidenhain TNC 620 concepito per lavorazioni meccaniche ad alte prestazioni.