La SVIMEZ, l’Associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno, presenta il “Centro Innovazione e Tecnologia”.

Nascerà a Napoli e rappresenterà un progetto pilota a livello nazionale promosso da Fondazione R&I, d’intesa con Invitalia, in collaborazione con l’Università Federico II e con le altre sette università, partecipanti al Centro di Competenza MedTech 4.0 del Mise. L’intento è di farne un modello avanzato nel campo del trasferimento tecnologico.

Occorre una strategia di investimenti molto significativa e molto efficace” spiega il Presidente di SVIMEZ Adriano Giannola, “in quanto il problema non è la crescita ma lo sviluppo, che si fa con le politiche keynesiane dell’offerta”.

L’industria cui guardare – sottolinea l’Associazione – è l’industria dell’era della conoscenza, fondata sul capitale immateriale, costituito dal capitale umano (talenti) e dal capitale intellettuale (idee innovative). Motore le tech-startup e le PMI innovative che operano in modo sinergico con le grandi e medie imprese in uno scenario di open innovation, secondo una logica di divisione funzionale del lavoro innovativo.