La scelta di affidarsi alla piattaforma ThingWorx di PTC, alle sue tecnologie di progettazione, analisi e connettività IoT, nonché alle esperienze a cui la realtà aumentata, mediante il modulo Vuforia, permette di accedere si sono dimostrate decisive per Celli Group, azienda del riminese attiva nel settore dei sistemi di spillatura delle bevande refrigerate.

Tutto nasce dall’idea da parte del reparto R&D di Celli Group di riuscire ad offrire ai grandi nomi del mondo beverage sistemi di dispensing capaci di raccogliere in maniera smart i dati di servizio e di trasmetterli in IoT verso database e analytics per essere trasformati in informazioni di valore per il business.

Così è nata la piattaforma IoT IntelliDraught, grazie alla quale le aziende di beverage sono in grado di conoscere in tempo reale tutti i principali parametri operativi che attengono alla spillatura dei loro prodotti: lo stato del sistema (tempi di fermo, stato manutentivo, assorbimento elettrico del compressore frigorifero ecc.), la qualità della bevanda somministrata (temperatura di servizio, corretta percentuale di miscelazione ecc.), nonché le abitudini di consumo (quantità, stagionalità, fasce orarie ecc.).

La disponibilità dei dati ma, soprattutto, la loro gestione offre notevoli benefici a vari livelli, in primis alle aziende produttrici di bevande che acquistano e installano in tutto il mondo i sistemi di spillatura prodotti da Celli, ad esempio in termini di supervisione della rete retail, manutenzione predittiva e monitoraggio dei consumi. Ai clienti finali è possibile assicurare una qualità costante e sempre al top della bevanda che viene loro somministrata – che si tratti di birra, soft drink o acqua trattata – mentre nel suo complesso la disponibilità di informazioni smart rende la supply chain più agile ed efficiente lungo la sua intera catena.

Il ruolo della realtà aumentata

IntelliDraught è ulteriormente arricchita dall’utilizzo della realtà aumentata come strumento abilitante di esperienze utente dirompenti. Grazie a Vuforia Studio, la soluzione di AR integrata nella piattaforma ThingWorx di PTC, è stato possibile amplificare il potenziale combinato del 3D e dell’IoT per offrire un’esperienza di realtà aumentata attraverso la quale migliorare la fruizione del sistema.

La disponibilità in real time dei dati operativi e la loro contestualizzazione all’interno di un digital twin basato sulla geometria 3D di Creo – la piattaforma di PTC dedicata alla progettazione – apre nuove modalità di interazione con i sistemi di spillatura. Nel caso specifico, la tecnologia AR di Vuforia se utilizzata con dispositivi wearable, come ad esempio i Microsoft Hololens, consente di vivere esperienze di tipo immersivo per gestire, ad esempio, sessioni di formazione a distanza, così come interventi di manutenzione guidata.

Fruendo dell’app Vuforia su device mobili, quali smartphone o tablet, si aprono invece una serie di altre opportunità, che possono essere sfruttate da un lato per gestire al meglio la somministrazione delle bevande al banco da parte del gestore del locale, ad esempio prevenendo in anticipo l’esaurimento di un fusto durante una serata particolarmente affollata, dall’altro per regalare all’avventore una customer experience integrata con le azioni di marketing digitale che, ad esempio, le grandi aziende di beverage possono ideare sui vari target di avventori per aumentarne l’engagement.