Stabilire un ecosistema aperto e un framework di interoperabilità tra vendor. L’Open Industry 4.0 Alliance è nata per accelerare la creazione di valore nel percorso verso la digitalizzazione. Tra vendor IT e OT si potrà così instaurare un dialogo aperto per generare un valore comune per il cliente. Software AG si posizionerà nei segmenti IoT Connectivity, Open Edge Computing e come operatore di Hybrid Integration.

Gli effetti positivi della trasformazione digitale sui processi produttivi e logistici delle aziende e la creazione dei primi modelli di business digitali sono già stati sperimentati con successo nella process industry e nel discrete manufacturing. Ma la varietà di protocolli, standard e framework è un ostacolo agli approcci di scalabilità e monetizzazione basati su piattaforma.

In risposta a queste esperienze, organizzazioni IT e OT ben note e autorevoli quali ifm electronic, Beckhoff, SAP, KUKA, Hilscher, Endress+Hauser e Multivac hanno avviato una collaborazione per guidare la standardizzazione cross-vendor di progetti di digitalizzazione nella produzione e nella logistica, nel segno del “One and Open”.

Più di 21 aziende di produzione e software vendor appartengono ora all’Open Industry 4.0 Alliance. Insieme stanno sviluppando soluzioni aperte, compatibili e standardizzate per clienti industriali.

Secondo Bernd Gross (foto), Chief Technology Officer di Software AG, “I membri dell’alleanza hanno concordato un approccio aperto e pragmatico per garantire l’interoperabilità per l’automazione industriale (Industry 4.0). Questo approccio pone al centro dell’attenzione il valore per il cliente. L’interazione tra IT e OT richiede l’interoperabilità multi-vendor. Questo è l’unico modo in cui le fabbriche dell’industria manifatturiera e di processo possono raccogliere i benefici dell’Industria 4.0. L’approccio basato su standard aperti si adatta perfettamente alla nostra filosofia, Freedom as a Service”.

Stefan Sigg, Chief Product Officer di Software AG, ha aggiunto: “L’interoperabilità dell’ambiente distribuito e la connettività sono essenziali per un ambiente aperto Industry 4.0”.