Artes 4.0 annuncia la nomina del proprio direttore esecutivo, Lorna Vatta, che guiderà uno degli otto Competence Center approvati nell’ambito del Piano Nazionale Industria 4.0. Ingegnere, manager e consulente, avrà l’onere e l’onore di realizzare la strategia del Centro di Competenza specializzato nelle tecnologie di robotica avanzata.

Artes 4.0 – Advanced Robotics and Enabling Digital Technologies & Systems 4.0 – annuncia chi guiderà l’esecuzione della strategia del Competence Center per la ricerca applicata, il trasferimento tecnologico e la formazione sulle competenze necessarie nell’ambito della robotica avanzata e delle tecnologie digitali connesse.

È Lorna Vatta, ingegnere, esperienza internazionale in multinazionali della meccanica con ruoli di management, fra tutte Ingersoll Rand e Fabio Perini – Koerber AG, impegnata negli anni più recenti nel lancio di startup digitali industriali, collaborazioni con università per progetti di ricerca applicata a processi e prodotti industriali innovativi e membro dell’ecosistema italiano di venture fund e business angel, nonché attiva promotrice di programmi di “tech-mentoring”.

La persona giusta per far funzionare un Competence Center che, con una forte struttura a rete, tra partner industriali, startup innovative, 13 università e centri di ricerca (fra tutti la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, la Scuola Superiore Normale di Pisa, l’Università degli Studi di Pisa, di Firenze e di Siena e la Università Politecnica delle Marche) e con il supporto di ben 7 Regioni (Toscana, Lazio, Liguria, Marche, Sardegna, Umbria e Sicilia), promette di generare nuovo business alle imprese su tutto il territorio nazionale, attraverso progetti innovativi che le proietteranno nell’industria più avanzata.

“Aziende che lavoreranno per le aziende, con il supporto scientifico di università e centri di ricerca” è la mission di questi nuovi hub d’innovazione, progettati per fornire orientamento, dimostrazioni tecnico-pratiche, formazione e la possibilità di partecipare a progetti di ricerca applicata, utili alle imprese, attraverso bandi pubblici.

Artes 4.0, al cuore del Competence Center la biorobotica

Lorna Vatta sarà dunque in cabina di regia nell’hub istituito a Pontedera, nel cuore della biorobotica italiana, per fornire «una grande opportunità di crescita sostenibile e di sviluppo competitivo ai nostri distretti industriali, anche grazie a un team eccellente».

Team rappresentato fra tutti dal direttore scientifico Paolo Dario, direttore dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna nella sede di Pontedera, che così accoglie la collega. «Una figura di grande competenza ed esperienza, selezionata tra circa 20 candidati di altissimo profilo, che potrà coadiuvarci a guidare le imprese verso soluzioni rapide ed efficaci grazie al nuovo e potenzialmente molto efficace strumento del centro di competenza predisposto per la loro crescita competitiva, che adesso può partire».

Anche il presidente di Artes 4.0, Massimo Bergamasco, professore anch’egli della Scuola superiore Sant’Anna, conferma l’entusiasmo. «La nostra offerta di eccellenza, con cui abbiamo accuratamente selezionato la qualità top della ricerca a oggi disponibile in Italia, si affianca a quella di persone estremamente competenti, che saranno in grado di guidare con squadre di alto profilo il sistema dell’innovazione nel nostro settore applicativo, a nostro avviso trainante per tutta l’economia italiana».