Si chiama EOS TPU 1301 ed è un nuovo materiale polimerico flessibile per la stampa 3D industriale. Questo nuovo materiale di EOS è indirizzato all’utilizzo della stampa 3D nella produzione di massa, in quanto i materiali TPU sono ampiamente utilizzati in applicazioni che richiedono proprietà elastomeriche e capacità che facilitino la lavorazione. Per ottenere la flessibilità e i corrispondenti livelli di smorzamento necessari per diverse applicazioni, queste proprietà possono essere regolate tramite la progettazione strutturale e i parametri utilizzati per il processo di stampa.

Ciabatte da esterno in EOS TPU 1301 (fonte: EOS)

Tim Rüttermann, Senior Vice President della divisione Polymer Systems & Materials di EOS, ha commentato: “EOS TPU 1301 offre un’eccellente resilienza dopo la deformazione, un ottimo assorbimento degli urti e un’elevata stabilità durante la lavorazione, fornendo allo stesso tempo una superficie liscia per la parte stampata in 3D. Di conseguenza, è un materiale particolarmente adatto per applicazioni nei settori calzaturiero, lifestyle e automotive, come elementi ammortizzanti, equipaggiamenti protettivi e solette per scarpe.”

Francois Minec, Managing Director di BASF 3D Printing Solutions, partner di sviluppo EOS, ha aggiunto: “Ci impegniamo per supportare l’industrializzazione dell’additive manufacturing e renderla una tecnologia di produzione mainstream. Essendo uno dei principali fornitori di materiali TPU a livello mondiale, garantiamo la migliore corrispondenza tra le proprietà delle polveri e i requisiti di lavorazione, un’efficiente supply chain e un’uniformità tra i lotti che soddisfa o supera gli standard di qualità specifici del settore: tutti fattori essenziali per applicazioni AM in serie di successo.”