Riccardo Filippi, 24 anni, di Castel San Pietro Terme (BO), è il più abile tornitore italiano, autore della miglior prova nella finale nazionale del CNC Contest Randstad 2019. Sul podio sono saliti anche Anthony Renato Rabascall Gomez, 20 anni in seconda posizione, e Mattia Bernardi, 29 anni, di Ancona, in terza posizione.

È l’esito della finale del CNC Contest – Campionato Tornitori Randstad 2019, ribattezzata #YoungEdition, che presso il Centro Tecnologico Applicativo (TAC) di Siemens a Piacenza, ha visto i migliori giovani tornitori di ogni territorio, selezionati nelle precedenti 12 tappe del campionato, sfidarsi in un esercizio di programmazione ISO utilizzando Sinutrain – il software di programmazione di Siemens in grado di simulare esattamente il controllo numerico Sinumerik – a disposizione nelle aule del TAC. Gli autori dei tre esercizi migliori, selezionati da una giuria tecnica, sono stati poi i protagonisti dell’ultima avvincente prova del campionato. Lasciati da parte i simulatori, i tre programmatori hanno dimostrato la loro abilità cimentandosi nella realizzazione di un autentico pezzo di tornitura, con una vera macchina a controllo numerico.

“Questa #YoungEdition dimostra l’attenzione che riserviamo alla formazione delle figure del futuro non solo fornendo tecnologia all’avanguardia come i software di programmazione in grado di generare il digital twin del reale CNC ma anche attraverso un centro come il TAC di Piacenza dove poter coniugare didattica e pratica e operare come in una vera smart factory, con macchinari avanzati e gli strumenti necessari per testare soluzioni innovative e competitive nell’era della digitalizzazione”, ha affermato Nicodemo Megna, Responsabile del TAC di Piacenza di Siemens Italia.