L’incontro tra additive manufacturing e produzione scrive un nuovo capitolo grazie a Ford. La celeberrima casa automobilistica ha avviato una collaborazione con Stratasys per sperimentare la stampante 3D Infinite Build nella produzione di parti personalizzate delle vetture destinate al commercio.
In grado di stampare parti praticamente di qualsiasi forma e lunghezza, secondo Ford il sistema Infinite Build di Stratasys può risultare una tecnologia dirompente nell’ambito della produzione automobilistica. Si tratta di un sistema estremamente conveniente per la realizzazione di attrezzature, prototipi e componenti a basso volume, così come per la produzione di parti di automobili personalizzate. Per esempio, sottolinea Ford, uno spoiler realizzato con un processo di stampa 3D può pesare meno della metà del suo equivalente in metallo pressofuso.
Attualmente, il nuovo sistema 3D Infinite Build, basato sull’utilizzo di un sistema termoplastico ridotto in polvere, è attualmente ospitato presso il Ford Research and Innovation Center di Dearborn, in Michigan. Per ottenere pezzi di grandi dimensioni, la tecnologia unisce stampa 3D e robotica, riducendo altresì al minimo l’intervento umano e garantendo al tempo stesso alla stampante la possibilità di lavorare in modo continuativo per ore o giorni.