Aiutare le imprese toscane, ed in particolare le PMI, a conoscere tutti gli aspetti legati a Industria 4.0 attraverso l’organizzazione di seminari, visite in aziende o il distacco di temporary manager. E’questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato da Regione e Federmanager Toscana.

“Avvicinare e stimolare le imprese a pensare ed agire in termini di Industria 4.0”, ha spiegato l’assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo, “è uno dei punti chiave delle politiche regionali per l’innovazione. In quest’ottica la Toscana si è dotata di una Piattaforma e creato una rete di collaborazioni e sinergie con vari soggetti. Tuttavia ritengo che l’intervento nei confronti delle realtà più piccole, che costituiscono una fetta importante del sistema produttivo toscano, deve essere più decisa e vigorosa. E’ per questo motivo che abbiamo siglato questa intesa con Federmanager per far conoscere le ricadute del paradigma sui processi organizzativi e gestionali”.

PMI e manager più vicini

Affrontare positivamente la nuova ondata di trasformazioni organizzative e gestionali rese possibili dall’Industria 4.0 è diventata una necessità impellente per le imprese che vogliono continuare a prosperare nel nuovo scenario industriale.

“Per dare maggiori possibilità di successo a queste imprese, anche e soprattutto a quelle più piccole, riteniamo fondamentale il contributo di manager esperti con competenze adeguate,” ha detto il presidente di Federmanager Toscana Valter Quercioli. “L’intesa con la Regione Toscana realizza fattivamente questo scopo avvicinando il mondo delle piccole imprese e quello dei manager”.

Le iniziative in campo

Federmanager Toscana provvederà ad organizzare seminari informativi e conoscitivi sui temi di Industria 4.0, con particolare attenzione alle ricadute aziendali e manageriali.

Saranno poi effettuati test degli strumenti di assessment e per l’audit tecnologico che Regione e Organismi di ricerca regionali stanno mettendo a punto per valutare il grado di maturità di un’impresa.

Federmanager Toscana organizzerà anche visite presso imprese a favore di PMI, organismi di ricerca, personale regionale e sarà promossa la figura del Temporany Manager, anche sotto la forma del distacco temporaneo.

La Regione, dal canto suo, fornirà la propria collaborazione a Federmanager per l’espletamento delle varie azioni.