Favorire la collaborazione tra imprese e professionisti in tema di Industria 4.0: questo il senso degli accordi siglati tra Confindustria Trento, l’Ordine degli Ingegneri e il collegio dei Periti Industriali della provincia di Trento.

La Legge di bilancio prevede infatti che per beneficiare dell’agevolazione per investimenti superiori ai 500mila euro sia necessaria una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale.

Anche per gli investimenti di importo inferiore è consigliata tale perizia. Per questo, Confindustria Trento ha chiesto la collaborazione dell’Ordine e del Collegio.

Perizie e formazione

In base agli accordi, ingegneri e periti forniranno all’Associazione un elenco di iscritti con le competenze e i requisiti necessari a rilasciare tali perizie, che Confindustria Trento diffonderà presso le imprese associate.

Gli industriali trentini hanno inoltre già avviato una collaborazione con l’Ordine e il Collegio sul tema della formazione, sia delle imprese che dei professionisti, sullo strumento dell’iper ammortamento.