La trasformazione digitale delle imprese sta accendendo i riflettori sulla figura del Chief Operating Officer.

All’interno delle aziende il Chief Operating Officer rappresenta infatti quella figura poliedrica capace di ‘governare’ l’azienda dal punto di vista operativo, portando in produzione tutte le trasformazioni in linea con la strategia definita.

Per capire quindi effettivamente che ruolo sta interpretando il COO nel nuovo contesto, Deloitte ha condotto una ricerca indirizzandola a oltre 300 clienti italiani.

Ebbene, in Italia il ruolo del Chief Operating Officer non è sempre formalmente definito. E infatti nelle aziende interpellate non esiste sempre una figura con la carica formale di COO; talvolta si riscontra un disaccoppiamento di ruolo, quindi la ricerca ha coinvolto anche direttori delle operazioni e direttori generali.

Industria 4.0 in fase di studio

La maggior parte delle aziende che hanno già intrapreso iniziative in ambito di Industry 4.0 si trovano ancora in una fase di analisi e studio (56%), mentre il 12% ha già effettuato investimenti significativi – a cui si aggiunge un 24% che conta di farlo a breve.

La maggior parte delle iniziative avviate riguardano i Big Data Analytics (74%), robotics (43%), piattaforme IoT (26%), cyber security (26%), intelligenza artificiale e Cloud computing (22%) e sensori intelligenti (17%).

Le aziende sperano di ottenere una maggiore efficienza nelle operation (47%) e il miglioramento della customer experience (53%).

Puntare sulla collaborazione

Tuttavia, investire in tecnologia comporta affrontare diversi ostacoli: ripensare l’azienda dal punto di vista organizzativo e affrontare il cambiamento culturale che deriva da questa trasformazione, investire in capitale umano, ripensare il modo di pianificare gli investimenti.

È proprio la gestione dei cambiamenti organizzativi è il principale ostacolo al percorso di innovazione.

Ecco perché la quasi totalità degli intervistati (96%) ritiene che la sua mansione sia diventata più complessa nel corso degli ultimi anni. Il committment degli altri C-level, conclude Deloitte, risulta perciò fondamentale.