Torino punta a recuperare il ruolo di grande città italiana della manifattura ma, questa volta, nel segno dell’Industria 4.0. Per riuscirci si sono mossi tutti i “grandi” del territorio.

Unione Industriale di Torino, Camera di commercio di Torino, Università, Politecnico, Compagnia di Sanpaolo, Fondazione Crt ed Equiter – in stretta collaborazione con Regione Piemonte e Comune di Torino – hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per avviare un rapporto di collaborazione istituzionale per la realizzazione dello Studio di Fattibilità del Manufacturing Technology and Competence Center di Torino che ne analizzi ipotesi di localizzazione, strategie, modelli di governance e, in via prioritaria, la sede.

Le parti hanno concordato di individuare in Equiter il soggetto incaricato della realizzazione dello studio di fattibilità.

Secondo i sottoscrittori la realizzazione di un Manufacturing Technology and Competence Center a Torino sul modello di realtà simili già esistenti in altre città europee (Coventry, Stoccarda, Rotterdam…) potrà contribuire alla crescita del sistema industriale e manifatturiero, sia livello di grandi imprese che di PMI e start up.

La nascita del nuovo hub rafforzerà il trasferimento tecnologico da Atenei e centri di ricerca verso le imprese. Al tempo stesso favorirà lo sviluppo di progetti di innovazione offrendo al sistema di imprese l’accesso a laboratori, tecnologie e professionalità avanzate. Inoltre, lo sviluppo di partnership strategiche permetterà di attrarre finanziamenti pubblici (bandi europei, nazionali e regionali) e privati (da fondi di investimento, venture capital, etc). Infine, riflettori puntati sulla formazione delle competenze professionali indispensabili per il settore manifatturiero 4.0.

Una scuola per makers e Industry 4.0

La Camera di commercio di Torino si impegna con questo accordo a mettere a disposizione la proposta pilota per la Makers’ School Torino, un progetto che prevede la realizzazione di una scuola dedicata al settore dei “makers” e di ”Industry 4.0”, inserita nel più ampio progetto relativo al Manufacturing Technology Center.

Si tratta di un percorso di studi universitario triennale, punto d’incontro fra industria, tecnologia ed arte, che può utilizzare un centro tecnologico all’avanguardia, nel quale possono accedere per la formazione le imprese del territorio.

Gli allievi della Makers’ School avranno docenti che verranno dal mondo del lavoro, utilizzeranno tecnologie, macchinari e sistemi del Competence Centre del Politecnico di Torino, usufruiranno di stage lavorativi e potranno contare su seminari tenuti da artisti per sviluppare anche forme di creatività non tradizionali.