“Il futuro e il successo dell’IT in ambito enterprise risiedono nella completa automazione” ha dichiarato Thomas Kurian, Presidente Product Development di Oracle, in occasione dell’evento CloudWorld di NewYork.

Ecco perché Oracle ha deciso di applicare tecniche di intelligenza artificiale e machine learning in tutti i servizi Cloud Platform di nuova generazione. In questo modo, sottolinea la società in una nota, “i clienti potranno ridurre costi e rischi, accelerare i processi d’innovazione e ottenere insight predittivi.”

I servizi cloud Oracle possono automatizzare compiti operativi essenziali come il tuning, il patching, il back up, gli aggiornamenti garantendo allo stesso tempo prestazioni, elevata disponibilità e sicurezza per i servizi IT enterprise.

Ma c’è di più: per migliorare i processi decisionali, Oracle Cloud Platform ora include ulteriori funzionalità autonome dedicate a sviluppo applicativo, mobile e bot, integrazione di app e dati, analytics, sicurezza e gestione.