Un investimento da 7,3 milioni di euro vede Candy capofila di un raggruppamento di imprese finalizzato alla realizzazione di elettrodomestici intelligenti e connessi sia con l’utente che con la factory.

L’azienda di Brugherio, nome di punta nel settore degli elettrodomestici, riceverà infatti un finanziamento di 2,753 milioni di Euro da parte della Regione Lombardia.

A questi si aggiungeranno 4,6 milioni di Euro immessi dal raggruppamento di imprese guidato dalla stessa Candy e che include la bergamasca New Target Web, le brianzole L.C.M. Progetti e Info Solution nonché  il centro di ricerca CEFRIEL.

Il progetto di ricerca verterà sulla concezione, implementazione e sviluppo delle tecnologie e dei metodi abilitanti per automatizzare la produzione e digitalizzarla, riducendo i costi di produzione e aumentando la qualità dei processi produttivi.

Per poter sperimentare l’efficacia del progetto verrà realizzato un primo elettrodomestico intelligente – una lavatrice – che, attraverso una comunicazione macchina-factory, permetta di verificare l’efficacia dello scambio di informazioni, coinvolgendo anche l’utente finale.

Per fare ciò verranno sviluppati un dispositivo e una “app” in grado di poter individuare la tipologia dei tessuti che stanno per essere caricati nella lavatrice, permettendo alla macchina di suggerire automaticamente il programma più consono per il loro lavaggio.

Oltre a incrementare la competitività dell’azienda e a rilanciarne la spinta verso la costante innovazione, il progetto fornirà indicazioni importanti nello sviluppo di tecnologie quali ICT, robotica e Big Data, dando un ulteriore impulso alle attività di ricerca e sviluppo del Gruppo Candy.