Avanti tutta con la blockchain. Il gruppo di 14 banche italiane guidato da ABI Lab ha superato con esiti positivi la prima fase di verifica tecnica delle nuove procedure. Ora si procede con una prova concreta dei processi in campo.

Il progetto, portato avanti dal laboratorio tecnologico promosso dall’Associazione bancaria italiana, ha l’obiettivo di applicare la blockchain ai processi interbancari. Lo scopo è raggiungere trasparenza e visibilità delle informazioni, maggiore velocità di esecuzione delle operazioni e possibilità di verifiche e scambi direttamente sull’applicazione.

L’ambito di applicazione del progetto è la spunta interbancaria, che verifica la corrispondenza delle attività che interessano due banche diverse, ad esempio operazioni effettuate fra due clienti di due istituti.

Il gruppo di lavoro ha selezionato come piattaforma Dlt (Distributed Ledger Technology) “Corda” sviluppata da R3 e vede la collaborazione di Ntt Data per lo sviluppo applicativo e di Sia come fornitore dell’infrastruttura di nodi.