Si è tenuto settimana scorsa il primo workshop piemontese di Universal Robots, presso il neo-inaugurato training center italiano di via Lessolo 3, a Torino.

Con i partner PST, system integrator certificato UR, e Schunk, attivo nella produzione di soluzioni di serraggio e presa, sono stati affrontati, con piglio pratico, alcuni dei temi maggiormente rilevanti per coloro che valutano soluzioni di automazione collaborativa: sicurezza, scelta del giusto utensile finale per le applicazioni, installazioni guidate.

L’attenzione e la partecipazione delle aziende è stata alta. Ciò che forse ancora manca alle piccole aziende è un overview che spieghi nel dettaglio quali scelte operative compiere. Sulla base di questa consapevolezza UR ha intrapreso nel 2019 un percorso serrato di ascolto dei territori produttivi, delle loro esigenze, aspettative e paure, che proseguirà fino a fine anno.

“Parlando quotidianamente con i nostri clienti e system integrator – spiega Alessio Cocchi, country manager Italia di Universal Robotsregistriamo un interesse crescente verso le soluzioni collaborative. Lo dimostra il fatto che il nostro mercato si sta ampliando e ormai tutti i produttori di robotica stanno lanciando anche soluzioni collaborative. UR lo ha fatto prima. Nonostante questo continuiamo a fare ricerca e sviluppo, ad ascoltare e – spesso – ad imparare dai nostri stessi clienti”.