L’Università degli Studi di Perugia è entrata a far parte della Huawei ICT Academy. L’obiettivo è lo sviluppo di competenze digitali su AI, Big Data e Cloud Computing, attraverso una piattaforma di apprendimento on line. Salgono a quattro gli enti formativi italiani che adottano questa soluzione, in uso presso vari atenei di livello internazionale.

“Grazie all’accordo con la Huawei ICT Academy, l’Ateneo offrirà non solo la possibilità concreta di potenziare e certificare le competenze dei partecipanti ma, proprio a grazie a tale arricchimento, svolgerà quel ruolo fondamentale nello sviluppo delle competenze territoriali che gli è proprio, con importanti ricadute sul tessuto economico e sociale”, ha commentato il Rettore Maurizio Oliviero. “Si tratta di una grande opportunità per tutti.”

“Nelle università italiane abbiamo trovato un importante capitale di ingegno ed energie” ha aggiunto il Vice Presidente Enterprise Business Group – Huawei Western Europe, Geng Wenfeng. “Siamo fermamente convinti che attraverso iniziative come la Huawei ICT Academy, in cui abbiamo il piacere di accogliere la prestigiosa Università degli Studi di Perugia, che fa parte del nostro più ampio impegno per l’educazione STEM, si possa favorire lo sviluppo di know-how distintivo da parte delle giovani generazioni per rispondere alle esigenze di competenze digitali del mondo imprenditoriale.”

Oltre alla collaborazione con l’Università di Perugia, Huawei ICT Academy ha già siglato dei partenariati con il Politecnico delle Marche, l’Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro (ASPAL) della Regione Sardegna e la Scuola Vega di Roma.