Promuovere le nuove tecnologie e l’educazione alla sostenibilità nelle scuole di tutta Italia. Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Microsoft Italia rinnovano il Protocollo d’Intesa triennale.

La partnership, avviata nel 2015, ha visto in questi anni oltre 100 mila tra docenti e dirigenti scolastici coinvolti in percorsi di formazione e di aggiornamento su tematiche relative all’integrazione delle nuove tecnologie nelle metodologie di insegnamento a scuola e oltre 35 mila studenti in tutta Italia partecipare a training, laboratori e workshop dedicati ai nuovi trend digitali per acquisire le competenze necessarie per affrontare i lavori del futuro.

MIUR e Microsoft Italia proseguiranno in questo percorso per sperimentare nuovi modelli per l’insegnamento e l’apprendimento: l’Intelligenza Artificiale, il Cloud e l’uso di piattaforme digitali sono solo alcuni degli strumenti e delle tecnologie che consentono ai docenti di aggiornare la didattica in aula e ai più giovani di sviluppare quelle skill digitali e trasversali che sono sempre più richieste dal mercato globale.

“Le nuove tecnologie stanno cambiando il modo in cui viviamo e lavoriamo. È necessario quindi dotare gli studenti degli strumenti adeguati e consentire loro di acquisire quelle competenze che li renderanno professionisti qualificati in futuro”, ha dichiarato Silvia Candiani di Microsoft Italia.

Il protocollo, ha spiegato il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti, “mira ad utilizzare le nuove tecnologie in una maniera responsabile ed intelligente, perché le tecnologie possono essere quell’elemento che scardina il presente e ci aiuta a migliorare il mondo. Utilizzandole in maniera responsabile, insegnando e co-producendo con i giovani di oggi un modo diverso di concepire la società e di concepire l’insegnamento stiamo costruendo la generazione di oggi”.