Si chiama Laser Sentinel Enhanced, la propone Datalogic ed è una soluzione pensata per il monitoraggio delle aree di sicurezza dei macchinari e dei veicoli autoguidati.

I costruttori di macchine e di veicoli automatizzati possono ora beneficiare di diversi modelli con funzionalità come la gestione di due zone di sicurezza fino a 5,5 metri di distanza per 275° e due zone di allarme in grado di coprire contemporaneamente fino a 40 metri.

Per facilitare e velocizzare l’installazione e la configurazione, si possono collegare fino a 4 scanner in un unico sistema con un solo punto di connessione per input e output e uno per la configurazione. A seconda dell’applicazione, la capacità di rilevamento può essere configurata in modo flessibile a 30, 40, 50, 70 o 150 mm.

Dotato della funzione di muting parziale dinamico, il Sentinel garantisce il passaggio di materiali di dimensioni diverse.

Allo stesso tempo, salvaguarda la sicurezza delle persone, lasciando spazio libero solo per i materiali e fermando sempre la macchina qualcuno prova ad attraversare l’area protetta.

A supporto delle applicazioni AGV

Sviluppato per supportare applicazioni AGV, il Sentinel può salvare fino a 70 diversi set di campo e attivarli in funzione della posizione e della velocità del veicolo rilevata e trasmessa tramite segnali degli encoder. Le aree di sicurezza e di allarme cambieranno con precisione in termini di dimensioni e forme seguendo il percorso del veicolo, in modo che esso possa mantenere la sua velocità in assenza di ostacoli. Per risparmiare energia, lo scanner è dotato di una funzione di spegnimento che può essere attivata una volta fermato il veicolo.

Per il calcolo della posizione del veicolo e la sua navigazione, le misure di distanza degli oggetti attorno agli scanner possono essere trasmesse via Ethernet dallo scanner al sistema di navigazione. La trasmissione dei dati può essere modificata in modo dinamico al fine di rispondere a diverse richieste da parte del controller.

Il Laser Sentinel Enhanced può essere utilizzato anche in ambienti con temperature fino a -10°. Inoltre, la manutenzione del dispositivo diventa ora più semplice e rapida grazie alla possibilità di sostituire velocemente un’unità guasta con una completamente nuova recuperandone la configurazione originaria grazie al backup integrato dell’intero sistema, e di rimpiazzo da parte degli utilizzatori della finestra del dispositivo.