Automazione e intelligenza artificiale sono al centro di un dibattito accesso, che spesso pone l’accento sul fatto che queste tecnologie stiano minacciando milioni di posti di lavoro. Si leggono storie che dipingono una visione distopica di fabbriche senza operai e negozi senza lavoratori, dove, in nome dell’efficienza, le macchine dominano e le persone sono messe in disparte.

Axel Schmidt, Senior Communications Manager ProGlove

Tuttavia, i cambiamenti prodotti dalla tecnologia e dall’automazione non si traducono necessariamente in tagli ai posti di lavoro. La situazione non è catastrofica, ci possono essere delle opportunità o, come dice Deloitte “quasi ogni lavoro deve essere reinventato, essendo in atto un’evoluzione verso una forza lavoro flessibile, potenziata nelle mansioni quotidiane da software, robot, crowd-work e intelligenza artificiale”.

Ora più che mai, mercati come quello del retail hanno l’opportunità di rafforzare la posizione dei lavoratori e di reinventare il luogo di lavoro. Flessibilità, mobilità ed efficienza sono a portata di mano dei moderni lavoratori. Le tecnologie pensate per rafforzare il lavoratore stanno plasmando l’industria e contribuendo a costruire una forza lavoro più smart e sicura.

Tecnologie che potenziano e proteggono i lavoratori

I dispositivi connessi forniscono dati in tempo reale ai sistemi, permettendo a chi è in contatto diretto con il pubblico di fare di più.

Ad esempio, un paio di occhiali può fornire informazioni attraverso la realtà aumentata, contribuendo a semplificare processi complessi, a formare rapidamente nuovi dipendenti, ad identificare e correggere pratiche non sicure prima che queste si trasformino in abitudini e portino a lesioni o incidenti gravi. Altri esempi di quanto la realtà aumentata può contribuire a rendere più sicuro e semplificare il lavoro delle persone sono i giubbotti che “avvisano” i carrelli elevatori se un lavoratore è troppo vicino, o la tecnologia di scansione e i guanti intelligenti che scansionano gli oggetti a distanza, permettendo di risparmiare tempo e di ridurre le lesioni da sforzo ripetitivo.

Le distrazioni sono una delle principali cause di infortunio, e quando la tecnologia consente ai lavoratori di concentrarsi completamente sui compiti da portare a termine, piuttosto che su numerosi diversi elementi che deviano la sua attenzione , permette una maggiore efficienza e rende il luogo di lavoro più sicuro.

Ottimizzare la forza lavoro attraverso le nuove tecnologie

L’ottimizzazione della forza lavoro continua ad essere un punto fondamentale per molte aziende. Ciò è particolarmente vero nell’ambito della vendita al dettaglio, dove il cliente si aspetta di avere sempre a disposizione il prodotto che desidera, nel più breve tempo possibile. Il successo delle aziende retail dipende sempre più dalla logistica, che richiede una complessa supply chain e la perfetta organizzazione di tutti i processi utili a consegnare le spedizioni entro un giorno o addirittura nello stesso giorno.

Ci sono numerose opportunità per migliorare l’esperienza e le prestazioni dei lavoratori che devono soddisfare queste mutevoli esigenze. La natura dei dispositivi indossabili, che permette ai lavoratori di avere le mani libere, può avere un impatto positivo sulle prestazioni e sulla sicurezza dei lavoratori. Gli spazi di lavoro ergonomici possono ridurre il rischio di lesioni da sforzo ripetitivo e di incidenti dovuti alla fatica.

I dispositivi indossabili possono anche essere collegati ad altri dispositivi come tablet, smartwatch o terminali indossabili per fornire ai singoli individui informazioni aggiuntive. Piuttosto che un lungo tragitto per dirigersi verso un display che contiene informazioni statiche, i lavoratori ricevono immediatamente la posizione di prelievo successiva tramite il loro dispositivo indossabile. In sostanza, i wearable consentono alle persone di evitare attività non pertinenti e faticose: ogni passo, ogni movimento del braccio è direttamente correlato all’esecuzione del compito da svolgere.

Riducendo lo stress che azioni inutili e ripetitive causano al fisico, i wearable alleviano anche lo stress del lavoratore, con conseguente riduzione degli incidenti.

Come i wearable stanno cambiando retail e logistica

La sostituzione del tradizionale scanner di codici a barre con un guanto con funzionalità di scansione integrata offre una serie di vantaggi. Il lavoratore ha entrambe le mani libere per prelevare gli articoli e operare in sicurezza in tutte le parti del magazzino. L’operatore preme semplicemente un pulsante sul guanto per scansionare un articolo, operando in modo semplice e naturale.

Sebbene alcuni scanner tradizionali siano oggi relativamente leggeri, l’utilizzo di un dispositivo wearable elimina la necessità di sollevare e appoggiare continuamente il dispositivo per la scansione. Nella gestione della logistica del magazzino, dove il flusso di lavoro comporta spesso il ritiro e il riordino degli articoli, gli scanner portatili rappresentano un pericolo in quanto aumentano il rischio che un lavoratore faccia cadere qualcosa addosso a se stesso o a un collega. La tecnologia indossabile riduce tale rischio e, con le mani libere, il lavoratore in grado di agire meglio anche in caso di pericolo.

Tra gli altri prodotti indossabili che migliorano la salute e la sicurezza, ci sono quelli con sensori che emettono un segnale per avvertire gli altri lavoratori della presenza di un individuo, affrontando così il problema dei rischi creati dai carrelli elevatori e da altre infrastrutture in movimento. Questo tipo di tecnologia intelligente è particolarmente utile in ambienti di magazzino rumorosi dove i lavoratori possono non accorgersi dei potenziali pericoli.

Dai lavoratori in prima linea nei magazzini che si assicurano che la merce venga prelevata e inviate al cliente corretto, ai venditori al dettaglio che hanno a disposizione informazioni a portata di mano, il futuro dei wearable nel retail è promettente.

E nei casi in cui i prodotti saranno progettati con il supporto dei lavoratori stessi, saremo testimoni di un futuro in cui l’automazione e l’intelligenza artificiale non saranno spettri – ma semplicemente un supporto al lavoro delle persone.