A Monaco di Baviera, su una superficie record di 76.000 metri quadrati, alla fiera automatica sono attesi oltre 900 espositori con molte novità. Tra i protagonisti tecnologici indiscussi del prossimo appuntamento fieristico di giugno con l’automazione e la robotica, vi saranno la digital transformation, l’interazione uomo-macchina e l’intelligenza artificiale (AI).

La partecipazione dei leader di settore, in particolare quelli della robotica come Abb, Fanuc, Kuka e Yaskawa, conferma la leadership del salone automatica. A loro si aggiungono molti nuovi espositori, fra cui Basler, Baumer, Hanwah, Nokia Solutions & Networks, Schaeffler Technologies e ZF Friedrichshafen. Particolarmente elevata la domanda nel campo della robotica mobile collaborativa, alla quale è dedicato il padiglione C6 “Future Robot Hall”.

La visione di una produzione autonoma

Temi come digitalizzazione, Big Data e intelligenza artificiale offrono enormi opportunità alle aziende manifatturiere. Come coglierne i benefici? In quale misura è possibile automatizzare la fabbrica del futuro? Sono possibili e sensati ulteriori passi verso la produzione autonoma? Quale ruolo avranno le persone in futuro? Non c’è dubbio che la realtà odierna sia ancora molto lontana dalla visione della produzione autonoma. Ma la rapidità del progresso tecnologico impone un confronto aperto urgente su opportunità e prospettive, perché la produzione del futuro è destinata a trasformarsi da un processo sequenziale a uno schema a matrice.

In quest’ottica, i sistemi autoguidati dovranno diventare più flessibili, le macchine dovranno risolvere compiti complessi con maggiore autonomia e il software diventerà ancor più connesso e intelligente. automatica, appuntamento per pionieri, visionari, imprenditori ed esperti di tecnologie, è la piattaforma ideale di incontro e scambio fra professionisti e un motore per lo sviluppo di idee creative per la produzione del futuro.

Prosegue l’espansione di automazione e IT

La trasformazione digitale abbraccia tutte le aree dell’economia e richiede un nuovo modo di pensare, nuove alleanze, nuovi processi e nuove strutture. Con l’area espositiva IT2Industry e i suoi circa 80 espositori, IIoT Forum e Smart Maintenance Pavilion, automatica copre tutto il panorama tecnologico, dalla robotica e automazione all’informatica, fino al cloud computing e ai Big Data.

L’associazione VDMA Robotics+Automation presenterà un approccio sostenibile allo scambio di dati standard indipendente dal fornitore, con la demo dedicata a OPC UA. Inoltre, automatica ospiterà nuovamente OPC Day Europe 2020. 

Novità: IIoT Conference e più spazio all’area Sensori

Per avvicinare i mondi della produzione e dell’IT, automatica ha sviluppato un nuovo format in collaborazione con Heise Verlag, una delle principali case editrici nel settore ICT. Nell’ambito dell’IIoT Conference verranno affrontati i classici argomenti di automatica con presentazioni legate all’IT. L’obiettivo è gettare un ponte fra ingegneri di automazione e sviluppatori di software, senza dimenticare i professionisti dell’IT. La proposta si rivolge a un pubblico tecnico del settore IT e si articola in una giornata di convegno e mezza giornata di workshop.

Big Data e intelligenza artificiale hanno bisogno di dati rilevanti e significativi. Per questo motivo i sensori sono un elemento sempre più importante della catena del valore e, quindi, dell’offerta espositiva di automatica. Per la prima volta, automatica 2020 ospiterà “The Sensor Show”, un’area espositiva dedicata alla sensoristica, con forum di presentazione e un convegno specifico.

L’obiettivo di questo ampliamento è focalizzare ancor meglio il tema già rilevante dei sensori e delle tecnologie di collaudo e misura, per completare la catena del valore e raggiungere nuove categorie di visitatori. Marchi noti come Bmw Group, Deloitte, Tesla, Hugo Boss, MTC Aero, Dell Emc, General Motors e Tata Technologies hanno già confermato la loro partecipazione a “The Sensor Show Congress” e ai forum di “The Sensor Show”.

Servizi di orientamento per le imprese

Con forum di esperti, congressi internazionali, mostre dimostrative e casi applicativi, unarea espositiva per la robotica di servizio e format “pratici” come il laboratorio d’intelligenza artificiale AI-Lab, automatica offre un servizio di orientamento e un valore aggiunto concreto a visitatori ed espositori. I temi attuali di trasformazione digitale, interfacce uomo-macchina e intelligenza artificiale verranno discussi con esperti in tutti i contesti applicativi che si possono trovare in ambito industriale.

automatica forum promuoverà il trasferimento di know-how con presentazioni su temi di grande attualità: Lavoro 4.0, robotica collaborativa nella pratica quotidiana, robotica mobile nella logistica, intelligenza artificiale in produzione, analisi dei dati.

All’interno di automatica si svolgerà anche l’edizione 2020 della principale conferenza mondiale di robotica, International Symposium on Robotics (ISR). Oltre 100 interventi daranno una fotografia dettagliata dello “stato dell’arte” delle tecnologie robotiche.