La prima iniziativa è stata #iomiformoacasa lanciata da CIM 4.0, con webinar specialistici che prevedono ancora 9 puntate fino a giugno. Giovedì prende avvio il programma formativo di Bi-Rex, venerdì quello di Made, la prossima settimana quello di Artes 4.0. Sostegno alle imprese con webinar tematici è arrivato anche da Smact e da Start 4.0. Uno dei vantaggi di queste pillole info-formative digitali è che sono seguibili da tutta Italia. 

In attesa che siano pronte le linee dimostrative sull’Industria 4.0 da far visitare e utilizzare dalle pmi a scopo orientativo, formativo e sperimentale-progettuale, i Competence Center si sono organizzati per fornire formazione alle pmi anche in modalità digitale. Il lockdown degli ultimi mesi e tutte le regole di distanziamento previste per la Fase 2 hanno fatto il resto: sfruttare al meglio le piattaforme digitali per la formazione, per ora in forma di webinar, e non interrompere il contatto con le nostre imprese nella logica di digitalizzazione del tessuto produttivo italiano. 

Il programma delle prossime settimane

Giovedì 21 maggio alle 17.30 Bi-Rex di Bologna inaugura il proprio percorso formativo con il webinar gratuitoAccelerazione e miglioramento dei processi aziendali: lo smart environment. Tecnologie per uno smart plant”,  in collaborazione con il socio del consorzio Modis Consulting e The Adecco Group. Interverranno il direttore generale del competence center Stefano Cattorini; Fabio Lonardoni, Business Manager di Modis ed Ernesto Lombardi, Ceo & Founder iComfort. L’obiettivo generale è quello di assistere le imprese in questo momento così delicato e complesso, rispondendo alle loro richieste e favorendo i processi di ripresa necessari alla nostra economia, attraverso l’adozione delle tecnologie abilitanti Industria 4.0. Qui per l’iscrizione.

Venerdì 22 maggio parte il programma formativo di Made, a cadenza settimanale, con i partner del Competence Center con sede a Milano. Industrial Smart Working 4.0” è il titolo del primo webinar gratuito con Roberto Villa, Manager of Research Ecosystem Ibm Italia e del Comitato Tecnico Scientifico di Made, e Davide De Cesaris, Pre-sales Manager Southern Europe Ptc, per scoprire le caratteristiche e i vantaggi dell’Industrial Smart Working 4.0. L’incontro sarà moderato da Marco Taisch, presidente di Made. Registrazioni qui.

Nell’attuale contesto organizzativo è necessario dotarsi di strumenti per gestire la produzione con flessibilità, anche da remoto, con un nuovo modello che assicuri continuità e collaborazione con gli operatori: un cambio di paradigma imposto dall’emergenza sanitaria, una nuova normalità da vivere nel post-Covid.

I prossimi webinar di Start 4.0 a Genova e Smact nel Triveneto puntano invece sulla cybersecurity collegata allo smart working. Così Start 4.0 propone “Italia in smart working: importanza e consapevolezza della sicurezza informatica”, con la seconda puntata mercoledì 20 maggio dalle 15 alle 17 con collegamento qui. Interverranno, insieme con la presidente Paola Girdinio, Matteo Mangini, Project Manager & Solution Architect del Network Integration and Solutions DGS; Fabio Sammartino, Head of Pre-sales Kaspersky; Marco Costacurta, Business Unit Coordinator Gruppo Sigla, Antonio Rebora, Security Officer Ansaldo Energia; Luisa Franchina, presidente AIIC (Associazione italiana esperti in infrastrutture critiche). 

Venerdì 22 maggio sarà invece la volta del webinar gratuito di Smact, il Competence Center del Triveneto, con “Cybersecurity: smart working e sicurezza delle informazioni” dalle 11 alle 12.30 con registrazione qui. Intervengono Mauro Conti dell’Università degli Studi di Padova e Riccardo Focardi dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Smact ha iniziato ad aprile a incontrare in video enti e aziende il venerdì, con webinar gratuiti sulla regolamentazione delle attività nel periodo dell’emergenza sanitaria, che ora sono disponibili sul sito.

Il webinar del 29 maggio sarà invece dedicato a “Covid-19: Le misure giuridiche per le imprese”, dalle 16 alle 17, a cura di Giovanni Meruzzi, docente di diritto commerciale all’Università degli Studi di Verona. Ed è in fase di programmazione e pubblicazione un’offerta formativa più strutturata per i prossimi mesi.

Formarsi a casa su stampa 3D, data science e WCM

Il Competence Center che fa capo al Piemonte, CIM 4.0, ha lanciato a marzo l’iniziativa #iomiformoacasa, con 24 webinar gratuiti dedicati alle pmi con finalità di upskilling e reskilling dei dipendenti, che proseguiranno fino a giugno. Nove gli appuntamenti in programma dedicati all’additive manufacturing, alla data science, ai metodi e strumenti per la trasformazione digitale e al World Class Manufacturing (WCM). Qui info, orari e iscrizioni. 

Enrico Pisino

«Il nostro Learning Hub ha già organizzato 15 webinar con 1.200 partecipanti e un grado di soddisfazione alto per oltre il 95%. Siamo quindi soddisfatti di questa iniziativa che rientra appieno nella nostra missione: diffondere la cultura dell’innovazione e favorirne l’adozione da parte delle imprese italiane. I risultati confermano che lo sforzo formativo del Competence Center in un periodo difficile come questo è stato riconosciuto e accolto», commenta Enrico Pisino, AD di CIM 4.0.

Webinar su additive manufacturing (CIM 4.0 e Politecnico di Torino) 

Martedì 19 maggio “Progettare per la fabbricazione additiva”; lunedì 25 maggio “Integrazione della fabbricazione additiva con le tecniche convenzionali”; lunedì 1 giugno “Ict per l’ottimizzazione della fabbricazione additiva”.

Webinar su data science (CIM 4.0 e Università degli Studi di Torino)

Venerdì 22 maggio “Visual analytics/Data visualization” e venerdì 5 giugno “Deep Learning”.

Webinar su metodi e strumenti per la trasformazione digitale (CIM 4.0 e Università degli Studi di Torino)

Mercoledì 27 maggio “Business Process Management: la gestione dell’azienda basata sui processi”

Webinar su WCM (CIM 4.0 e Università degli Studi di Torino)

Martedì 9 giugno “World Class Manufacturing” e venerdì 12 giugno “Cattura e digitalizzazione del movimento per l’ergonomia”.