Arriva Vuforia Spatial Toolbox, una nuova piattaforma open-source creata dal PTC Reality Lab, che permette agli sviluppatori di creare, innovare e affrontare i problemi di spatial computing in un modo completamente nuovo.

Visionari, innovatori e ricercatori possono avvalersi della potenza dell’Industrial Internet of Things (IIoT) e dello Spatial Computing per accelerare la prototipazione delle macchine, nonchè per sviluppare applicazioni di Realtà Aumentata (AR) spaziale e IoT a supporto delle iniziative di trasformazione digitale.

Questa nuova piattaforma consentirà ai team di lavoro di gestire in modo più efficace gli ambienti di produzione complessi e di rendere le macchine IoT-enabled più facili e intuitive da controllare grazie alla semplicità con cui si potranno programmare. I robot potranno essere controllati attraverso interfacce utente (UI) più intuitive e si potranno implementare in modo rapido interfacce uomo-macchina (HMI) semplici e naturali, migliorando l’interazione tra uomo e macchina e integrando il mondo digitale con quello fisico.

Vuforia Spatial Toolbox completa l’attuale offerta commerciale di Vuforia: è un sistema che consta di due componenti, la cui combinazione fornisce un ambiente di prototipazione AR/Spatial Computing di tipo industriale con elementi UI/UX pre-costituiti, servizi di programmazione spaziale, un’applicazione UI intuitiva e una connettività IoT semplice e immediata tramite Vuforia Spatial Edge Server. La scelta di un ambiente open-source favorirà l’ulteriore esplorazione delle possibilità offerte dalla convergenza tra  mondo fisico e digitale.

Per consentire agli utenti, durante questo periodo di crisi sanitaria, di utilizzare il nuovo Vuforia Spatial Toolbox anche da casa, PTC ha creato un add-on che consiste in un’interfaccia hardware di base mediante la quale è possibile collegare Vuforia Edge Server con progetti Arduino, sistemi LEGO BOOST e LEGO Education WeDo 2.0 e con Philips Hue, il sistema smart lighting di Philips.