ProGlove e StayLinked annunciano una partnership per realizzare soluzioni integrate. Le due società insieme, infatti, permetteranno alle aziende nei settori dello stoccaggio, distribuzione e logistica di beneficiare dei vantaggi portati dalla mobilità e dall’automazione dei processi.

“L’integrazione dell’IIoT si è rivelato uno degli aspetti più critici per il potenziamento della forza lavoro e l’aumento della produttività del magazzino”, afferma Andreas Koenig, CEO di ProGlove. “La nostra partnership con StayLinked ha permesso ai nostri clienti di utilizzare le ultime soluzioni indossabili ProGlove, come il MARK Display, per interfacciarsi con i sistemi di magazzino esistenti in modo affidabile, rapido e semplice. Ora c’è la possibilità di lavorare con facilità insieme ad altre tecnologie emergenti, senza gli innumerevoli ostacoli che in precedenza hanno limitano le possibilità di integrazione”.

La piattaforma StayLinked.io consente alle aziende di utilizzare le più recenti tecnologie di automazione e IIoT, compresi i dispositivi wearable della famiglia MARK, incluse le loro applicazioni. I sistemi di gestione del magazzino esistenti non sono più un ostacolo all’adozione di nuove tecnologie.

“Grazie alla collaborazione con ProGlove, nostro partner per il lancio di StayLinked.io, i nostri clienti possono ora utilizzare l’eccellente soluzione MARK Display di ProGlove e l’intera famiglia di scanner MARK senza dover affrontare attività di integrazione dispendiose e costose”, conferma Justin Griffith, CTO di StayLinked.

Un caso d’uso

Planzer ha recentemente scelto lo scanner di codici a barre indossabile MARK per le operazioni della piattaforma di movimentazione dei materiali. Delle sue 68 sedi in tutta Europa 13 sono attrezzate per il ricevimento su rotaia, con 350 vagoni movimentati ogni notte in Svizzera. StayLinked ha sviluppato l’interfaccia mobile che abbina il sistema di gestione logistica esistente con la soluzione di scansione MARK. Con questa soluzione il team Planzer non deve più scendere dal carrello elevatore per scansionare i pallet all’arrivo o per registrare le posizioni per l’inventario. I team di picking e di imballaggio sono abilitati a scansionare mentre sono in movimento e hanno le mani libere per spostare le merci. Come osserva il supervisore di turno Dominik Gränacher: “Con MARK ora abbiamo più possibilità di movimento e abbiamo a portata di mano informazioni a cui prima non avevamo accesso”.