Comau, la società di automazione industriale del Gruppo Fca, reagisce all’attuale distanziamento fisico e potenzia la modalità digitale dei suoi corsi, proponendoli in versione blended. Così la terza edizione dell’Executive Master in Manufacturing Automation e Digital Transformation, in collaborazione con Escp business school, parte il 13 luglio con il primo modulo interamente digitale. E a settembre anche le prove pratiche del patentino della robotica saranno a distanza. 

Modulare, adatto a chi già lavora e ha delle responsabilità, il master di Comau in Manufacturing Automation e Digital Transformation si svolge tra il campus di Londra di Escp Business School, partner del progetto e l’Academy di Comau a Torino per la parte più applicativa. All’apprendimento da remoto nelle prime edizioni era riservato lo studio di materiali tecnici e di management.

Ora invece, dopo il Covid-19, un modulo intero nella settimana dal 13 al 18 luglio è stato ripensato in modalità digitale nel Virtual Campus, senza rinunciare all’esperienza concreta di project work e programmazione del robot.

Grazie infatti alle piattaforme collaborative di Comau e alla connettività degli strumenti, sarà possibile prima fare esercizi pratici sulle tecnologie 4.0 in un ambiente simulato (tema del primo modulo l’Industry 4.0) e poi programmare realmente un robot, anche se a distanza, grazie a una telecamera montata sul dispositivo stesso. Le iscrizioni sono ancora aperte e il form per la domanda on-line è disponibile sul sito di Escp.

Il percorso è organizzato in cinque settimane, una ogni due mesi, dal 13 luglio a fine giugno 2021. È in inglese, prevede una partecipazione internazionale ed è rivolto a executive, direttori, manager e professionisti che progettano, realizzano, vendono o utilizzano soluzioni di automazione industriale, con una forte attenzione alle tecnologie di produzione per creare nuovi modelli di business, aumentare la produttività e ottimizzare la qualità della produzione.

Ezio Fregnan

«Nella progettazione in versione digitale non abbiamo voluto rinunciare alla nostra metodologia che comprende anche task applicativi, replicabili sulla nostra piattaforma. La direzione che prenderà la nostra formazione sarà blended, tra presenza e distanza sfruttando tutte le tecnologie disponibili», commenta Ezio Fregnan, direttore di Comau Academy.

I moduli successivi del master dovrebbero essere in presenza: Product & Process Innovation (Londra 23-28 novembre 2020), Scale-up and Industrialization (Torino 25-30 gennaio 2021), Supply Chain (Londra 19-24 aprile 2021) e People and Change (Torino 14-19 giugno 2021).

L’Academy di Comau era già attrezzata con due piattaforme di e-learning per la formazione continua del proprio personale, 10mila persone in tutto il mondo. Grazie a una cinquantina di docenti aziendali, nel periodo di lockdown sono stati erogati in modalità digitale corsi di project management, di smart working per 90 capi ingegneri a livello globale e sulle eskill per 300 ingegneri impegnati nella costruzione di impianti per veicoli elettrici.

A distanza anche il patentino per la robotica 

Adattamento veloce anche del formato didattico del corso per ottenere il patentino della robotica, su cui sono impegnati 6mila studenti in tutta Italia, con cui otterranno a 18 anni l’abilitazione all’uso e alla programmazione di robot industriali, riconosciuta a livello internazionale ed equiparata a quella professionale a seguito di un esame.

Da settembre, infatti, anche la parte pratica in aula con gli insegnanti e gli esperti di Comau e Pearson, partner del progetto, sarà erogata in modalità digitale, rendendo il più possibile veritiera l’esperienza come nell’executive master.