Arriva una soluzione completa Scan-to-Product per caschi da ciclismo personalizzati stampati in 3D. L’azienda londinese HEXR ha introdotto la sua app di fitting.

La scansione della testa basata su app consente ai clienti di avviare direttamente da casa il processo di creazione di un casco da ciclismo su misura.

Il casco viene quindi stampato in 3D con la tecnologia EOS, utilizzando un materiale in poliammide 100% vegetale prodotto in esclusiva da Arkema.

L’articolo viene poi colorato di nero prima del controllo finale, per garantire l’integrità strutturale e la qualità della finitura.

Infine, tutti i componenti del casco (tra cui la struttura interna stampata in 3D, la calotta esterna, le cinghie e così via) sono assemblati, adattati alla testa del ciclista e completati con un tocco individuale opzionale, ad esempio aggiungendo un’incisione personale e offrendo la possibilità di scegliere il colore della calotta.

Dalla scansione al prodotto: i vantaggi

“Con la personalizzazione intrinseca in questo processo di produzione e i punteggi superiori nei test di sicurezza indipendenti rispetto ai caschi in schiuma tradizionali, stiamo realizzando importanti miglioramenti nella tecnologia dei caschi, resi possibili dalla stampa 3D”, ha commentato Jamie Cook, CEO di HEXR.

“Sulla base di questa tecnologia, disponiamo di una soluzione Scan-to-Product a basso rischio e molto efficiente, che evita qualsiasi prefinanziamento dei prodotti, produzione in quantità minime o sovrapproduzione”, ha aggiunto Henry Neilson, CTO di HEXR. “Di conseguenza, possiamo concentrarci completamente sulle nostre competenze chiave, facendo affidamento su processi produttivi consolidati”.

Il contributo di Arkema e Siemens

Sia Arkema che Siemens contribuiscono con la propria esperienza alla soluzione integrata di HEXR dalla scansione alla stampa. Arkema è un un punto di riferimento mondiale nei polimeri di poliammide 11 ad alte prestazioni derivati interamente da olio di ricino rinnovabile.

“Questo materiale avanzato davvero unico non solo offre un impatto superiore e proprietà leggere, ma è realizzato con una materia prima altamente sostenibile che non compete con gli alimenti e non causa deforestazione”, ha dichiarato Adrien Lapeyre, responsabile globale del mercato della stampa 3D per i polimeri ad alte prestazioni di Arkema. “La crescita dei semi richiede meno di un anno, a differenza delle materie di origine fossile, per cui può essere necessario un milione di anni.”

“Con l’aiuto delle nostre soluzioni end-to-end, abbiamo creato una replica digitale di un impianto AM industrializzato e contribuito a ottimizzare la progettazione e semplificare i processi di fabbricazione, ancor prima dell’avvio della produzione”, ha spiegato Karsten Heuser, Vice President Additive Manufacturing di Siemens Digital Industries. “Combinando simulazioni, ottimizzazione del design e scenari di produzione con un livello elevato di automazione, siamo riusciti a prevedere e ridurre significativamente i costi per pezzo, consentendo a HEXR di scalare la propria applicazione per la produzione di massa.”